Flash news:   Ruba due costosi notebook in Via Nazionale Torrette, denunciato 60enne Novellino: «tre punti meritati» Lupi corsari a Novara per la prima vittoria esterna: finisce 1-2 Al via la 25° edizione del Torneo ‘Vito Lepore’ Il colonnello Massimo Cagnazzo nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri Roghi agricoli in Irpinia, altre otto persone denunciate dai Carabinieri: interventi anche a Mercogliano Novellino: «vedo il bicchiere pieno» L’Avellino strappa il pari in extremis contro il Venezia con D’Angelo. FOTO Così non va – Palazzo fatiscente e incuria: cittadini chiamano i Vigili del Fuoco Nell’anticipo del Manuzzi i lupi cadono con il Cesena

Il Coordinamento cittadino di FI contro De Sio: “Mancano i biglietti Cti-Ati, ci impongono di comprare tagliandi A.Ir”

Pubblicato in data: 14/7/2017 alle ore:19:28 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Dobbiamo nostro malgrado registrare da parte dell’Amministratore unico dell’AIR Dott. De Sio un comportamento che definiremmo quantomeno anomalo se non da purga staliniana, atteso che proprio non riusciamo a farcene una ragione. Sono giorni infatti che presso gli abituali punti vendita dei biglietti dell’autotrasporto pubblico non si riescono a reperire i titoli di viaggio della CTI-ATI, vale a dire i biglietti del trasporto urbano dei Comuni di Atripalda, Avellino, Mercogliano.

Questa insolita evenienza è dovuta, secondo il racconto di diversi dettaglianti con i quali abbiamo avuto modo di interloquire, da una precisa volontà espressa in tal senso dai vertici della società Autotrasporti Irpini che, a quanto sembra, nel rifiutarsi di consegnare i biglietti CTI-ATI ai rivenditori, gli  abbiano nel contempo suggerito di vendere i titoli di viaggio AIR invece che quelli del trasporto urbano.

Laddove questa vicenda dovesse trovare conferma grazie ad ulteriori riscontri che non esiteremo a condurre, non mancheremo di rivolgerci alle autorità competenti al fine di segnalare comportamenti anomali che intralciano la libera concorrenza sul mercato dei trasporti locali. Il che ovviamente ci rende ancor più sensibili all’argomento tenuto conto che il Comune di Mercogliano detiene una quota, seppur risicata, del capitale sociale della CTI-ATI s.p.a..

Fermo restando che l’amministratore di quest’ultima è anche il dott. De Sio e che lo stesso ha interesse affinché la più volte annunciata fusione delle due società avvenga apportando vantaggi alla AIR spa, non vorremmo che questo mancanza, ormai endemica, dei titoli di viaggio CTI-ATI sia ascrivibile ad una manovra tesa a svilire ancor di più il valore del capitale economica della società di trasporto pubblico locale.

A tal proposito facciamo appello a tutti i consiglieri comunali di Mercogliano affinché pongano in essere tutte le azioni necessarie per salvaguardare il patrimonio della suddetta società e quindi, in definitiva, per garantire l’integrità di una parte del patrimonio di tutti i mercoglianesi.

Il coordinamento Forza Italia di Mercogliano

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche AtripaldaNews.it