Flash news:   Stasera presentazione delle nuove divise dell’Avellino. Anna Falchi madrina dell’evento Questa sera il raduno della squadra, domani al via gli allenamenti al Partenio-Lombardi Amichevole Roma-Avellino (20 luglio, ore 19), le info per la prevendita Truffe agli anziani anche a Mercogliano, ecco la foto dell’autore Divieto di abbruciamento dei residui vegetali fino al 30 settembre Montevergine, inaugurata la mostra intitolata “Fede e Devozione nell’arte minore dimenticata. Tesori di Culto Recuperati dai Carabinieri” Chioschi di Montevergine: bando per l’assegnazione di 17 box Taccone: “Nessun rischio per l’iscrizione” Sidigas Scandone Avellino, ufficializzato lo staff tecnico per la stagione 2018/19 In via Matteotti un nuovo asilo nido all’avanguardia: pronto il progetto da 1 milione di euro

L’Avellino travolge il Foggia: show di Morosini e Ardemagni

Pubblicato in data: 10/9/2017 alle ore:15:37 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

L’Avellino mette alle corde il Foggia al Partenio-Lombardi con le doppiette di Ardemagni (9′ su rigore e 59′) e Morosini (21′ e 36′) e il sigillo finale di Castaldo (70′) (FOTO di Mario D’Argenio).
Una gara sostanzialmente chiusa dagli uomini di mister Novellino già  nella prima frazione di gioco. Illusoria la rete di Mazzeo (29′) che su rigore concesso per un inesistente fallo di mano in area di Migliorini ha momentaneamente dimezzato lo svantaggio.
La squadra di Stroppa, che rinvia ancora l’appuntamento con la vittoria, come all’esordio di Pescara (5-1) conferma vistosi limiti nella fase difensiva nè l’utilizzo di Camporese ha colmato le ampie lacune sulle quali il tecnico rossonero è chiamato a lavorare. Il pokerissimo dell’Avellino avrebbe potuto assumere proporzioni anche più ampie grazie ad una manovra martellante, incontenibile sulla fascia sinistra Bidaoui, e a tratti incontenibile rispetto alla quale il Foggia non ha in pratica mostrato alcuna capacità di reazione. Stroppa, che ha cominciato la gara cautelandosi con un difensore in più, sul 2-0, è tornato al modulo preferito, schierando sulla linea offensiva Chiricò e Beretta ai lati di Mazzeo. Troppo poco e forse troppo tardi per contrastare un Avellino in stato di grazia.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche AtripaldaNews.it