Flash news:   Dall’8 al 10 dicembre Babbo Natale, musica e artigianato con i “Mercatini di Natale in Parrocchia” Anche a Mercogliano una panchina rossa contro la violenza sulle donne Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Giro d’Italia 2018, Dello Russo: “Per la sesta volta a Montevergine”. Ma ancora incertezza sui fondi Frosinone-Avellino 1-1: gol di Castaldo e Ciofani Baby squillo, arresti domiciliari per De Vito nella sua casa di Mercogliano Così non va, pavimentazione saltata, perdite d’acqua e illuminazione mal funzionantep: la protesta di alcuni cittadini Paura per il presidente della Provincia Gambacorta colto da infarto. Operato, ora sta meglio

L’Avellino travolge il Foggia: show di Morosini e Ardemagni

Pubblicato in data: 10/9/2017 alle ore:15:37 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

L’Avellino mette alle corde il Foggia al Partenio-Lombardi con le doppiette di Ardemagni (9′ su rigore e 59′) e Morosini (21′ e 36′) e il sigillo finale di Castaldo (70′) (FOTO di Mario D’Argenio).
Una gara sostanzialmente chiusa dagli uomini di mister Novellino già  nella prima frazione di gioco. Illusoria la rete di Mazzeo (29′) che su rigore concesso per un inesistente fallo di mano in area di Migliorini ha momentaneamente dimezzato lo svantaggio.
La squadra di Stroppa, che rinvia ancora l’appuntamento con la vittoria, come all’esordio di Pescara (5-1) conferma vistosi limiti nella fase difensiva nè l’utilizzo di Camporese ha colmato le ampie lacune sulle quali il tecnico rossonero è chiamato a lavorare. Il pokerissimo dell’Avellino avrebbe potuto assumere proporzioni anche più ampie grazie ad una manovra martellante, incontenibile sulla fascia sinistra Bidaoui, e a tratti incontenibile rispetto alla quale il Foggia non ha in pratica mostrato alcuna capacità di reazione. Stroppa, che ha cominciato la gara cautelandosi con un difensore in più, sul 2-0, è tornato al modulo preferito, schierando sulla linea offensiva Chiricò e Beretta ai lati di Mazzeo. Troppo poco e forse troppo tardi per contrastare un Avellino in stato di grazia.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche AtripaldaNews.it