domenica 17 giugno 2018
Flash news:   Al Loreto la presentazione della XXI Marcialonga “Campania insolita e segreta”, presentata la guida che racchiude i nostri tesori nascosti. L’Abate: “Istituzioni assenti per valorizzare il territorio” Manifestazione conclusiva del corso di pittura al centro sociale “Campanello” questo pomeriggio Sidigas, De Cesare e Alberani presentano il nuovo coach Nenad Vucinic Carlo Sibilia (M5S) nominato sottosegretario all’Interno Il saluto di Claudio Foscarini ai tifosi e il grazie dell’Us Avellino Al via questo pomeriggio la IX Cronoscalata al Santuario Mercogliano-Montevergine Il prefetto Matteo Piantedosi, cittadino onorario di Mercogliano, nominato Capo di Gabinetto di Salvini Beccato a cedere cocaina a tre persone, denunciato pusher 27enne di Mercogliano Taccone presenta la campagna abbonamenti: “Agevolazioni considerevoli“

Ritorna la rassegna “Abbazia in concerto”, appuntamento il 3 settembre con il recital “Giovani promesse”

Pubblicato in data: 1/9/2017 alle ore:22:12 • Categoria: Attualità, CulturaStampa Articolo

Ritorna, dopo la pausa estiva, “Abbazia in concerto”, la rassegna musicale che si sta svolgendo presso l’Abbazia del Loreto di Mercogliano, organizzata dall’Associazione MIR (Musicisti Irpini Riuniti) e dall’Orchestra da Camera Irpina. L’appuntamento è previsto domenica 3 settembre, presso l’androne del Palazzo Abbaziale, alle ore 19,30, per il concerto “Giovani promesse”, un recital pianistico del giovanissimo e talentuoso irpino Antonio Gomena, che ha conseguito primi premi in importanti concorsi pianistici nazionali e internazionali e svolge un’intensa attività concertistica che lo ha portato, nel 2016, ad esibirsi presso la Carnegie Hall di New York.

Programma della serata, dedicato alla musica romantica:

  1. v. Beethoven, sonata n. 26 op. 81 “Les Adieux”
  2. Brahms, Variazioni su tema di Schumann op. 9
  3. Schumann, Carnaval op. 9

La rassegna prosegue, dunque, sull’onda della bella musica, grazie alla bravura degli artisti che si avvicendano sul palco e alla magia della cornice ospitante.

“Importante realizzare qualcosa che intende restituire alla nostra provincia uno spazio dedicato alla musica colta, in linea con quello che ha rappresentato, per anni, “Musica in Irpinia”. Essa ha dato tanto alla nostra comunità, in primis la possibilità di approfondire la propria formazione a musicisti, all’epoca, in erba. Il premio conferito al M° Mario Cesa lo scorso 10 luglio ha voluto significare un “recupero” del passato, quello positivo e costruttivo, che può insegnarci molto”.

Le parole del M° Claudio Ciampa, direttore artistico della rassegna e dei giovani fondatori dell’Orchestra da Camera Iprina, i maestri Sergio De Castris, Mario Pio Ferrante, Vittorio Fusco e Francesco Venga, rivelano la convinzione che si possa profilare una nuova stagione, in cui la musica classica assuma un ruolo di prestigio, in virtù dei tanti talenti musicali che, in Irpinia, di certo non mancano.

La rassegna si concluderà lunedì, 30 ottobre, con il concerto “Astor…” in occasione del quale l’Orchestra da Camera Irpina sarà diretta dal M° Claudio Ciampa e si esibirà, al bandoneon, il M° Massimiliano Pitocco.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche AtripaldaNews.it