Flash news:   Lunedì 23 luglio torna il Consiglio comunale: ecco l’ordine del giorno Avellino in bilico, la serie B a rischio. Covisoc: si decide venerdì Stasera presentazione delle nuove divise dell’Avellino. Anna Falchi madrina dell’evento Questa sera il raduno della squadra, domani al via gli allenamenti al Partenio-Lombardi Amichevole Roma-Avellino (20 luglio, ore 19), le info per la prevendita Truffe agli anziani anche a Mercogliano, ecco la foto dell’autore Divieto di abbruciamento dei residui vegetali fino al 30 settembre Montevergine, inaugurata la mostra intitolata “Fede e Devozione nell’arte minore dimenticata. Tesori di Culto Recuperati dai Carabinieri” Chioschi di Montevergine: bando per l’assegnazione di 17 box Taccone: “Nessun rischio per l’iscrizione”

Puc, recepite osservazioni Asl, Arpac e Genio Civile: si procede con la Valutazione Ambientale Strategica

Pubblicato in data: 10/4/2018 alle ore:09:54 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

Puc: definite le determinazioni conclusive della Conferenza dei Servizi relativa al procedimento di Valutazione Ambientale Strategica. Si aggiunge, dunque, un nuovo tassello all’iter per la realizzazione del nuovo Piano Urbanistico Comunale che quindi «in sede di elaborazione del Rapporto Ambientale terrà conto dei contributi ricevuti, effettuando opportuni approfondimenti secondo gli indirizzi individuati nel corso della riunione tenutasi in lo scorso 20 novembre con il team di consulenza per la redazione della Vas», si legge nella Determina 79 dello scorso 5 aprile. Osservazioni, dunque, recepite dall’ente, nella persona dell’Architetto Brunella Como, autorità competente in materia di Vas del Comune di Mercogliano che a novembre ha incontrato il team di consulenza per la redazione della Valutazione Ambientale Strategica, architetti Miano, Ruocco e Certosino.
In riferimento all’osservazione dell’Arpac, «si condivide la necessità di riportare nel Rapporto Ambientale la verifica di coerenza di tutti i piani territoriali sovraordinati, anche quelli di settore – spiega Ruocco-. Si specifica, inoltre, che il Puc in corso di impostazione è imperniato sul tema del minimo consumo del suolo, anche in coerenza con gli obiettivi stabiliti dall’Unione Europea, della tutela delle superfici agricole e delle tutela della aree sottoposte a tutela paesaggistica. Grande importanza è stata data al tema della rigenerazione urbana ed al rinnovo edilizio, prevedendo l’incremento e il miglioramento della dotazione dei servizi e l’innalzamento del potenziale ecologico e ambientale. Già nel Documento Preliminare grande importanza è stata data al tema della perequazione, della compensazione e dell’incentivazione urbanistica come tecnica di completamento urbano».
In riferimento all’osservazione dell’Asl si informa che «nella fase definitiva della redazione del Puc l’autorità procedente per la redazione del piano intende dare incarico ad un tecnico abilitato per la redazione del Piano di Zonizzazione Acustica. Le previsioni del Puc saranno quindi strettamente collegate a quelle del Piano di zonizzazione acustica, in modo da poter orientare le più opportune scelte di pianificazione, anche in riferimento al tema dell’accessibilità territoriale». Gli aspetti legati alle reti di pubblica illuminazione, rete idrica e rete fognaria si approfondiranno nella fase successiva «Attualmente l’Amministrazione Comunale sta completando le operazioni amministrative propedeutiche alla predisposizione della Valutazione di Incidenza, che accompagnerà il Rapporto Ambientale nella fase di adozione del Puc».
In particolare l’Arpac ha invitato l’Amministrazione a «verificare la coerenza con gli obiettivi di altri pertinenti piani o programmi, indicazione in merito ad opere ed interventi che possano configurare eventuali procedure di Valutazione d’Incidenza come, ad esempio, i tagli boschivi o verifiche di impatto ambientale e di assoggettibilità, indicazioni in merito al contenimento del consumo di suolo, contestualizzazione alla realtà locale dei criteri di compatibilità/sostenibilità ambientale ed ulteriori indicazioni metodologiche». Tra le altre richieste anche, «per quanto attiene alla Valutazione d’Incidenza riferita al Sito d’Importanza Comunitaria, la valutazione dell’incidenza degli interventi sui singoli habitat e non sulle intere aree protette nonché approfondimenti in merito all’inquinamento acustico, luminoso, elettromagnetico e dei reflui urbani». Infine si fa presente che «il Piano di Monitoraggio deve prevedere una selezione di indicatori delle componenti, matrici, tematiche ambientali e territoriali ed i relativi report dovranno essere pubblicati e trasmessi al redattore del PUC per ogni utile adempimento». Il presidio di Protezione Civile del Genio Civile di Avellino fa presente che «l’ufficio è competente in merito al parere relativo alla compatibilità tra le previsioni urbanistiche e le condizioni geomorfologiche del territorio per la prevenzione dal rischio sismico da esprimere durante la fase di adozione del Puc». Infine, l’Asl ha invitato osservazioni riferite alla «necessità di prendere in esame gli aspetti acustici della nuova programmazione territoriale e gli effetti sull’ambiente del nuovo sistema di illuminazione connesso alle opere di viabilità. E ha inoltre rappresentato la necessità di programmare il miglioramento della rete idrica e fognaria».
FdL

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche AtripaldaNews.it