domenica 23 settembre 2018
Flash news:   Migliaia in marcia da Mercogliano ad Avellino per la V Camminata Rosa. Il Vescovo: “Uniti si vince” L’Ambito Sociale A02 aderisce all’avviso regionale Itia dedicato alle famiglie svantaggiate e con disabili Provincia, si vota per il rinnovo il 31 ottobre Da domani il Festival internazionale di Artisti di Strada “Giullarte” ad Atripalda Mister Graziani: “gara utile per provare schemi”. Parla Matute. FOTO Coppa Italia amara, Avellino battuto dal Nola. FOTO Calcio Avellino Ssd, avvenuta la consegna del logo Residui vegetali bruciati: altre tre persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria Affidamento lavori del campo sportivo: il Comune si appella al Consiglio di Stato Prevenzione del tumore al seno, Amos ed Amdos in marcia con la Camminata Rosa

Norris Cole ufficialmente parte del roster biancoverde

Pubblicato in data: 20/8/2018 alle ore:21:49 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

La Sidigas Scandone Avellino è lieta di comunicare che l’atleta statunitense Norris Cole è ufficialmente parte del roster biancoverde per la stagione 2018/19. Con l’integrazione del playmaker/guardia, con importanti trascorsi nella NBA, si completa la rosa a disposizione di coach Vucinic in vista del raduno, che avrà inizio lunedì 20 agosto.

Norris Cole. Nato il 13 ottobre 1988 a Dayton, Ohio, è la star indiscussa della squadra di basket della Dunbar High School, che Norris trascina verso la vittoria del campionato per due anni consecutivi. Frequenta poi la Cleveland State University: le sue cifre aumentano e migliorano di stagione in stagione fino a raggiungere, nell’ultimo anno, i 21.6 punti, 5.8 rimbalzi e 5.3 assist di media a partita con high di 41 punti, 20 rimbalzi e 9 assist contro Youngstown State. È l’unico giocatore della storia della Horizon League (NCAA) ad aver ricevuto sia il premio di Miglior Giocatore dell’Anno che quello di Miglior Difensore dell’Anno nella stessa stagione (2010/11). Nei suoi quattro anni al college disputa un totale di 138 partite, concretizzando quasi 2000 punti, catturando 440 rimbalzi e dispensando 451 assist: il 6 febbraio 2016 la Cleveland State University decide di ritirare la sua canotta col numero 30.

Nel 2011 è la 28° scelta del primo round del Draft NBA: viene scelto dai Chicago Bulls ma ‘tradato’ ai Miami Heat. Dopo una buona pre-season, Cole stupisce con un’ottima performance nella prima di campionato contro i Boston Celtics, dove mette a segno 14 punti nell’ultimo quarto, concretizzando tanti tiri decisivi e ricacciando il tentativo di rimonta degli avversari: per lui nella prima partita 20 punti, 4 assist, 4 rimbalzi e 3 recuperate, che lo portano a diventare il 4° rookie nella storia degli Heat a segnare 20 punti in una sola partita. È due volte campione della NBA con i Miami Heat (stagioni 2011/12 e 2012/13). La stagione 2014/15 la disputa con i New Orleans Pelicans, collezionando 9.9 punti (44.4% da due e 37.8% da tre), 1.8 rimbalzi e 3.2 assist di media a partita: con i Pelicans registra la sua seconda doppia doppia in carriera, mettendo a referto 16 punti e il career high di 12 rimbalzi contro i Cleveland Cavaliers. Dopo una brevissima parentesi in Cina con Shandong Golden Stars, Cole torna negli USA e si unisce agli Oklahoma City Thunders per la stagione 2016/17, raggiungendo quota 3.3 punti e 1.1 assist in 9.6 minuti di media a partita, su un totale di 13 gare disputate.

La scorsa stagione la prima esperienza europea tra le file del Maccabi Tel Aviv, con cui vince il campionato israeliano e disputa l’Eurolega: per lui 11.8 punti, 2.1 rimbalzi e 3.5 rimbalzi di media nella lega casalinga e 12.6 punti, 2.4 rimbalzi e 3.7 assist di media nella competizione europea per un totale di 731 punti, 139 rimbalzi e 220 assist in una sola stagione.

Cole è un giocatore che non ha bisogno di presentazioni – così Nicola Alberani sul nuovo acquisto biancoverde – è un colpo importante per il nostro mercato e che si incastra alla perfezione nel nostro mosaico tecnico e umano. Può ricoprire indifferentemente il ruolo di play e di guardia, ha tantissima esperienza e viene ad Avellino convinto di poter fare bene: la vetrina europea gli interessa molto ed ha avuto sicuramente peso nella sua scelta. Confidiamo nella sua veloce integrazione con i compagni di squadra e siamo sicuri che sarà un vero e proprio valore aggiunto per il roster. Un ringraziamento a tutto lo staff, che ha avuto la pazienza necessaria che ci ha consentito di mettere la ciliegina sulla torta”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche AtripaldaNews.it