Flash news:   L’attacante Luis Maria Alfageme nuovo tesserato dell’Avellino Domani sera per la Sidigas Avellino turno casalingo di Champions League Deve espiare la pena residua di 6 mesi: arrestato dai Carabinieri di Mercogliano Sospesa la gara tra Mercogliano e Marzano a Cesinali Vucinic:”ora siamo più forti, c’è unità e compattezza” La Sidigas Scandone batte Pistoia e chiude seconda il girone d’andata Avellino corsara con l’Albalonga: ci pensa Tribuzzi Strage bus, assolti i vertici di Autostrade tra le urla dei familiari delle vittime. Condanne per Lametta e Ceriola Bloccato pregiudicato napoletano nella notte dai Carabinieri in via Nazionale Torrette “Campo Aperto”, nuovo incontro in piazza a Torelli per denunciare la chiusura del teatro comunale

Lupo trovato morto sul Partenio, la causa è un’infezione virale

Pubblicato in data: 2/1/2019 alle ore:16:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

«Il lupo rinvenuto morto sul Partenio, nel comune di Mercogliano, lo scorso 20 dicembre, è deceduto a causa di una virosi, in corso di tipizzazione»: lo comunica Antonio Limone, direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici al termine degli esami autoptici effettuati dall’ente. «L’animale, accettato presso la sezione diagnostica di Avellino lo scorso 21 dicembre, è stato sottoposto ad esame necroscopico presso la sede di Portici il 24 dicembre» prosegue il direttore in una nota. «Dall’esame necroscopico sono emerse assenza di traumi e lesioni macroscopiche riconducibili ad una infezione gastroenterica emorragica. L’esame istologico ha evidenziato lesioni da gastrite, enterite e meningoencefalite virale, mentre gli esami tossicologici e batteriologici sono risultati tutti negativi. Gli esami virologici, condotti mediante test biomolecolari, invece, hanno rilevato la presenza di un genoma virale, che è in corso di tipizzazione e che è la causa del decesso dell’animale». «Non è raro il rilevamento di infezioni virali nel lupo. Gli stessi ricercatori dell’Izsm, infatti, hanno segnalato, per la prima volta in Campania, un triplice infezione da Canine Parvovirus variante 2 (CPV-2b), Canine Adenovirus tipo 2 (CaDV2) e Coronavirus pantropico (pCCOV) negli organi di un lupo trovato morto a Montella il 6 dicembre 2016» conclude Limone.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche AtripaldaNews.it