domenica 05 febbraio 2023
Flash news:   Funicolare di Montevergine, pienone di pellegrini per la Candelora. Foto Montevergine, i Vigili del Fuoco con il Gatto delle Nevi per raggiungere la torre della stazione radio base. Foto Strappo nella Giunta D’Alessio: l’assessore Pasquale Ferraro rimette alcune deleghe Candelora2023, il Comune di Mercogliano si tinge dei colori dell’arcobaleno Incontro sinodale nella sala consiliare di Mercogliano L’Avellino a Potenza nel segno del nuovo attaccante Michele Marconi Poste Italiane presenta il progetto Polis: nella capitale anche il sindaco di Mercogliano Domani il terzo appuntamento del calendario de La Candelora a Montevergine Cerimonia di nomina dei Cavalieri dell’Ordine Pontificio di San Silvestro Papa al Palazzo Abbaziale di Loreto. Foto Presso l’aula consiliare di Mercogliano premiati i vincitori del concorso “Vetrine e balconi di Natale 2022”. Foto

Fallimento US Avellino 1912, Massimo Pugliese ricorre alla Corte d’Appello

Pubblicato in data: 8/10/2010 alle ore:20:54 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

Dopo il fallimento decretato dal Tribunale di Avellino per la gloriosa Unione Sportiva Avellino S.p.A. 1912,  novantotto anni di storia, il patron del sodalizio irpino Massimo Pugliese (foto) inoltrerà formale ricorso alla Corte d’Appello avverso alla sentenza di fallimento emesso dal Tribunale di Avellino. Ad annunciarlo in una nota la stessa società calcistica. L’U.S. Avellino, si legge in relazione alla sentenza con cui è stato dichiarato inammissibile il concordato preventivo proposto e dichiarato il fallimento, dichiara che, pur nel rispetto della decisione del Tribunale di Avellino, le motivazioni tecniche poste a base della sentenza non possono essere condivise e costituiscono oggetto di diverse interpretazioni sia in dottrina che in giurisprudenza. Per questo motivo la decisione verrà reclamata nei termini di legge. L’obiettivo del reclamo è ottenere una nuova valutazione della proposta concordataria. Il piano proposto continua la nota assicurava per i creditori l’incasso in tempi definiti di una percentuale certa del loro credito, laddove il fallimento non determina in merito alcuna certezza, né sull’ammontare del recupero dei crediti, né sui tempi relativi; ciò in quanto il fallimento pone in forte dubbio l’acquisizione delle risorse che il piano concordatario destinava con certezza al ristoro parziale dei creditori. Avverso alla sentenza di fallimento emesso dal Tribunale di Avellino. Ad annunciarlo in una nota la stessa società calcistica. L’U.S. Avellino si legge in relazione alla sentenza con cui è stato dichiarato inammissibile il concordato preventivo proposto e dichiarato il fallimento, dichiara che, pur nel rispetto della decisione del Tribunale di Avellino, le motivazioni tecniche poste a base della sentenza non possono essere condivise e costituiscono oggetto di diverse interpretazioni sia in dottrina che in giurisprudenza. Per questo motivo la decisione verrà reclamata nei termini di legge.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento