Flash news:   Al Santuario di Montevergine domani presentazione del libro di Franco Gabrielli “Camminare tra i libri” domenica al Palazzo Abbaziale di Loreto Il Parco del Partenio senza barriere, si presenta la nuova K-Bike Partiti i lavori di rifacimento del manto stradale di via Nazionale a Torrette Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto

Tagli alla Sanità, Irpinia mortificata a Napoli. Caldoro rimanda a lunedì

Pubblicato in data: 12/10/2010 alle ore:21:56 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

napoliIstituzioni, amministratori, Chiesa, sindacati e cittadini davanti alle porte chiuse di Palazzo Santa Lucia a Napoli per difendere la sanità in Irpinia ed impedire la chiusura degli ospedali di Bisaccia e Sant’Angelo dei Lombardi. Duemila in piazza per difendere il diritto a essere curati. Un corteo rabbioso e composto, con in testa gli amministratori della provincia, l’arcivescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, Francesco Alfano, i rappresentati dei sindacati, tanta gente comune: ma il governatore Stefano Caldoro non c’era, le porte del palazzo di Santa Lucia sono rimaste chiuse. Una mortificazione, il giudizio del presidente Cosimo Sibilia. Soltanto dopo una lunga ed estenuante mediazione si arriva a un nuovo appuntamento per lunedì.
Il Governatore Stefano Caldoro non c’era, delusi e amareggiati il Presidente della Provincia di Avellino, Cosimo Sibilia, e il sindaco di Avellino, Giuseppe Galasso in primis. Con loro oltre quaranta sindaci, tra cui in sindaco di Mercogliano Massimiliano Carullo, il vice sindaco di Atripalda Enzo Aquino, l’arcivescovo Francesco Alfano di Sant’Angelo dei Lombardi. Nonostante l’annunciata disponibilità al dialogo Caldoro non si è fatto trovare comunicando, dopo ore di attesa, la convocazione in Regione per lunedì 18 ottobre alle 17.00. Saranno presenti, il commissario ad acta della Sanità, Caldoro, il vice Giuseppe Zuccatelli, Cosimo Sibilia, i sindaci di Avellino, Bisaccia (Salvatore Frullone), di Sant’Angelo dei Lombardi (Michele Forte), il commissario dell’Asl Sergio Florio, il sindacato e i consiglieri regionali interessati.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento