Flash news:   A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca: ”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto L’Avellino batte il Messina, primi tre punti in campionato World Cleanup Day: successo a Mercogliano perla giornata contro l’inquinamento. Foto Arrestato per stupefacenti 69enne napoletano latitante: era ricoverato in una clinica Coppia denunciata a Mercogliano per furto di energia elettrica

Alta tensione ieri al Comune con la protesta della minoranza

Pubblicato in data: 19/11/2010 alle ore:09:30 • Categoria: Politica, Patto per MercoglianoStampa Articolo

Alta tensione ieri al Comune di Mercogliano con la minoranza comunale che per protesta occupa l’aula consiliare.
E’ quanto accaduto ieri sera a Palazzo di città dove in segno di protesta i cinque rappresentanti dell’opposizione del Pdl hanno occupato la sala consiliare intitolata a “Michele Tosone”. Il capogruppo di “Patto per Mercogliano” Nicola Sampietro unitamente ai consiglieri Vittorio D’Alessio, Carmine Matarazzo, Antonio Buonaiuto e Ranieri Marinelli hanno dato vita alla protesta per la mancata concessione di due delibere richieste dal consigliere Buonaiuto lo scorso 16 novembre e riguardanti la pianta organica del Comune e l’assunzione a tempo determinato di un tecnico ed il cui avviso scade il prossimo trenta novembre. Da qui la richiesta urgente del consigliere del Pdl Antonio Buonaiuto di poter visionare gli atti. Il clima si è subito surriscaldato nei corridoi di Palazzo di città tanto da richiedere l’intervento dei carabinieri.
«Ero impegnato nella riunione dei capigruppo nella stanza del sindaco e non ci eravamo accorti di nulla – racconta il capogruppo della minoranza Nicola Sampietro -. Poi all’uscita mi hanno spiegato cosa era accaduto. Il consigliere Buonaiuto aveva chiesto al segretario comunale cortesemente di aver le due delibere prima che scadesse il termine in modo da poterle visionare. Ma al diniego abbiamo deciso di chiamare i carabinieri che hanno raccolto la deposizione del consigliere Buonaiuto. Domani con un nostro legale vedremo se ci sono gli estremi per una denuncia. Questo episodio comunque denota l’atteggiamento di quest’amministrazione che ostacola il lavoro dei consiglieri comunali di minoranza. I consiglieri per poter svolgere le proprie funzioni devono poter visionare le carte e avere immediatamente accesso agli atti. Questo ostracismo continuo ci impedisce di poter adempiere al nostro lavoro di vigilanza e controllo».

La protesta è avvenuta, come detto, mentre nella stanza del sindaco era in svolgimento la conferenza dei capigruppo consiliari per la convocazione del consiglio comunale, convato poi per venerdì 26 novembre alle ore 9.

E proprio il sindaco Massimiliano Carullo respinge le accuse. «Non conosco il contende della vicenda – spiega al telefono il primo cittadino – visto che stavo facendo la riunione dei capigruppo con lo stesso Sampietro ed i capigruppo Ferraro e Mongillo per programmare i lavori e l’ordine del giorno per la convocazione del prossimo consiglio comunale. Altri show e commedie non ho visto. Non è stato occupato proprio niente. Come primo cittadino sono impegnato a risolvere i problemi della gente lavorando 20 ore al giorno. Abbiamo una segretaria comunale molto seria e professionale. La correttezza del segretario comunale è massima: le delibere richieste dai consiglieri vengono puntualmente date nei termini che le norme e la legge prescrive».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento