Flash news:   Mercogliano in ricordo di Pasquale Campanello Congresso Pd, la Commissione provinciale approva l’anagrafe degli iscritti: al via le convenzioni di circolo Trent’anni di memoria e impegno quotidiano alla ricerca della verità per Pasquale Campanello Candelora 2023, i ringraziamenti del sindaco Vittorio D’Alessio. Foto Funicolare di Montevergine, pienone di pellegrini per la Candelora. Foto Montevergine, i Vigili del Fuoco con il Gatto delle Nevi per raggiungere la torre della stazione radio base. Foto Strappo nella Giunta D’Alessio: l’assessore Pasquale Ferraro rimette alcune deleghe Candelora2023, il Comune di Mercogliano si tinge dei colori dell’arcobaleno Incontro sinodale nella sala consiliare di Mercogliano L’Avellino a Potenza nel segno del nuovo attaccante Michele Marconi

Etilometro nei locali notturni, al via l’alcol test anche in città

Pubblicato in data: 18/11/2010 alle ore:11:04 • Categoria: CronacaStampa Articolo

etilometro_testTra non poche perplessità e tanta confusione, i baristi ed i ristoratori irpini e cittadini si stanno adeguando alla nuova rivoluzione dettata dal Codice della strada, che prevede tabelle alcolemiche ed etilometri obbligatori. È scattato sabato scorso l’obbligo per gli esercizi pubblici che somministrano alcolici e che chiudono dopo la mezzanotte, di munirsi del dispositivo per la misurazione del tasso di alcol nel sangue, ma a distanza di quattro giorni ci sono ancora esitazioni dovute alla scarsa informazione. Dal 13 novembre è, infatti, in vigore, per bar, pub, ristoranti, circoli privati, la cui attività si prolunga oltre le 24, il precursore «fai-da-te», ossia un congegno che rileva la presenza di alcol nel sangue, il cosiddetto «Bacco box», che non deve essere necessariamente una macchinetta omologata, possono essere sufficienti anche i kit usa e getta.
I locali non si sono fatti trovare impreparati dalla nuova normativa e si sono subito messi in regola, dotandosi del congegno che consente di misurare il tasso alcolemico dei clienti, ma fino ad oggi ancora nessuno a fine serata ne ha fatto richiesta.
Riformulate le disposizioni in materia di alcol nei locali, imposto ai titolari, a disposizione dei clienti, gli appositi etilometri, in modo da permettere una volontaria verifica del proprio stato di idoneità alla guida, anche l’esposizione all’esterno, all’uscita e all’interno degli esercizi, le tabelle che indicano i sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolica nell’organismo.
Le sanzioni in caso di inadempienza vanno da 300 a 1.200 euro.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento