Flash news:   Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca: ”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto L’Avellino batte il Messina, primi tre punti in campionato World Cleanup Day: successo a Mercogliano perla giornata contro l’inquinamento. Foto Arrestato per stupefacenti 69enne napoletano latitante: era ricoverato in una clinica Coppia denunciata a Mercogliano per furto di energia elettrica Un 50enne di Avellino e due 20enni di Mercogliano denunciati per “Furto aggravato in concorso”

La “De Apotheker” omaggia il commendatore Sibilia con una targa per i sui 90 anni

Pubblicato in data: 6/11/2010 alle ore:15:26 • Categoria: Attualità, Sport, CalcioStampa Articolo

La “De Apotheker Mercogliano” rende omaggio al commendatore Antonio Sibilia con una targa in ricordo del suo novantesimo compleanno. “A colui che ci ha trasmesso la passione per il calcio. Auguri Commendatò“, queste le parole incise sulla targa consegnata, questa mattina, al presidente nella storica sede di via Mancini. «Ragazzi vi ringrazio per il pensiero, quando vi posso dare una mano lo faccio volentieri. Metterò questa targa insieme alle altre che testimoniano la mia passione per il calcio per i colori biancoverdi», queste le parole del commendatore nel ricevere da Alessandro Graziano, fondatore della squadra mercoglianese, la targa e una confezione delle sue  caramelle preferite. «La mia squadra – aggiunge sorridendo il commendatore Sibilia – è stata la più bella, quando ci sono troppi galli non fa mai giorno». La squadra al gran completo ha fatto visita al presidente dei tempi d’oro dell’U.S. Avellino, «E’ il nostro riconoscimento al presidente che ci ha concesso l’utilizzo del campo sportivo – dice Alessandro Graziano – noi siamo una squadra itinerante. Non abbiamo un campo dove allenarci e giocare per questo il calcio a Mercogliano sta scomparendo. Dobbiamo cercare di settimana in settimana i campi, a pagamento dove giocare», una situazione che i ragazzi stanno gestendo autonomamente a proprie spese, «a questo si aggiunge la difficoltà a trovare i campi dove allenarci, ovviamente ogni paese è territorialista e dà priorità alla propria squadra – aggiunge Alberto Colarusso, segretario della De Apotheker –. Siamo fieri di quello che stiamo facendo per portare avanti la passione sportiva nella nostra città». Un impegno che va oltre lo sport e che vedrà, nei prossimi mesi, l’organizzazione di una serie di convegni che uniranno lo sport a diverse tematiche: dall’ambiente, all’aggregazione sociale, fino alla medicina. «Sono felice e soddisfatto dei risultati raggiunti fino ad oggi e degli obiettivi che ci siamo preposti – afferma Graziano – il mio rammarico è il rapporto con l’Amministrazione, da candidato alle scorse elezioni e da appassionato di politica mi dispiace vedere il disinteresse del Comune e le scelte effettuate anche in relazione alla questione campo sportivo». Il fondatore della squadra mercoglianese, infatti, lamenta il mancato ascolto delle proprie richieste da parte degli amministratori, «abbiamo chiesto l’istituzione di un forum, la possibilità di avere una sede e dei contributi per portare avanti la squadra, abbiamo avuto solo risposte negative».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento