Flash news:   Partiti i lavori di rifacimento del manto stradale di via Nazionale a Torrette Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca: ”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto L’Avellino batte il Messina, primi tre punti in campionato World Cleanup Day: successo a Mercogliano perla giornata contro l’inquinamento. Foto

Primo stop casalingo per l’Air contro Cantù, 71-75

Pubblicato in data: 20/11/2010 alle ore:22:10 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

air cantùAir Avellino – Bennet Cantù: 71 -75 (20-25 / 40-42 / 54-54)

Questi i quintetti di partenza
AIR AVELLINO: Green, Troutman, Szewczyk, Thomas, Dean.
BENNET CANTU’: Marconato, Micov, Leunen, Mazzarino, Green.

Cantù strappa due punti al Pala Del Mauro e batte l’Air 71-75. Una partita giocata dall’inizio alla fine e persa per soli quattro punti. La squadra di mister Vitucci incassa la prima sconfitta casalinga, dopo l’incoraggiante vittoria in trasferta contro Montegranaro. Determinante per la Bennet i canestri firmati Mazzarino che porta a casa ben 20 punti. «Abbiamo sciupato la vittoria di domenica scorsa a Montegranaro – commenta a fine gara coach Vitucci -. Cantù è una squadra di ottimo livello. Ma non è stato mantenuto lo status di squadra rispettata (in riferimento all’arbitraggio, ndr). Non siamo partiti bene lasciando otto punti di fila a Mazzarino che ha condizionato il primo quarto. Nel secondo abbiamo difeso meglio ma è mancato qualche punto di riferimento in avanti e siamo stati spenti in offensiva. Nonostante ciò siamo stati a un passo da Cantù. C’è rammarico per i liberi sbagliati sul finale. Non è stato facile entrare in area, non solo per la loro difesa. Tante sono le variabili di questo sport. A metà c’è stato un calo fisico naturale, la partita è stata faticosa».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento