Flash news:   Mercogliano in ricordo di Pasquale Campanello Congresso Pd, la Commissione provinciale approva l’anagrafe degli iscritti: al via le convenzioni di circolo Trent’anni di memoria e impegno quotidiano alla ricerca della verità per Pasquale Campanello Candelora 2023, i ringraziamenti del sindaco Vittorio D’Alessio. Foto Funicolare di Montevergine, pienone di pellegrini per la Candelora. Foto Montevergine, i Vigili del Fuoco con il Gatto delle Nevi per raggiungere la torre della stazione radio base. Foto Strappo nella Giunta D’Alessio: l’assessore Pasquale Ferraro rimette alcune deleghe Candelora2023, il Comune di Mercogliano si tinge dei colori dell’arcobaleno Incontro sinodale nella sala consiliare di Mercogliano L’Avellino a Potenza nel segno del nuovo attaccante Michele Marconi

Sanità, da giovedì addio al “Moscati”. La città ospedaliera a regime entro il weekend

Pubblicato in data: 22/11/2010 alle ore:14:45 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

citta-ospedaliera-avellinoTutto è ormai pronto con la Città Ospedaliera di Avellino (nella foto l’ingresso), pronta ad entrare a regime.
Entro giovedì infatti ci sarà l’addio al vecchio ospedale “Moscati” di viale Italia.
Ieri l’Unità Coronarica. Oggi Anestesia e Terapia Intensiva Cardiochirurgica. Tra domani e dopodomani, infine, Medicina e Chirurgia d’Urgenza e il Pronto Soccorso. Si concluderanno mercoledì prossimo o al massimo giovedì i trasferimenti alla Città Ospedaliera delle ultime Unità Operative ancora allocate nel plesso di Viale Italia. Un trasloco avviato alla fine di ottobre e che, nonostante la complessità e l’elevato numero delle suppellettili e delle apparecchiature da spostare, si è svolto senza grossi problemi e, soprattutto, senza che si registrassero eccessivi disagi per gli utenti. «La riuscita dell’operazione di svuotamento dell’ospedale di viale Italia – sottolinea il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera “Moscati”, Giuseppe Rosatoè da ascrivere, oltre che agli operai e ai tecnici di ingegneria clinica impegnati nel trasloco, anche al personale infermieristico dell’Azienda, che, con grande senso di responsabilità, è riuscito non solo a riprendere subito il proprio lavoro nei nuovi locali, ma anche a dare una mano per imballare e poi risistemare arredi, documentazione e strumentazioni».
A preoccupare però c’è la carenza di parcheggi nella zona. La realizzazione di oltre mille posti auto interrati, le cui procedure sono state già avviate attraverso la formula del project financing, richiederà mesi. «Frattanto – afferma Rosato – il Comune, com’è stato concordato, è chiamato a mettere quanto prima a disposizione degli utenti dell’Azienda l’area di Campo Genova, collegata alla Città ospedaliera attraverso un servizio di navetta».
La nuova struttura di contrada Amoretta è stata suddivisa in due settori, individuati dal colore arancione e blu, e l’indicazione dei percorsi su grandi totem e cartelloni esplicativi sistemati anche negli ascensori che dovrebbero facilitare gli spostamenti all’interno del plesso. Pronta anche la segnaletica esterna, inclusa quella relativa al Pronto Soccorso.
Fissata anche la data per la cerimonia inaugurale: il taglio del nastro avverrà il 18 dicembre e vedrà la partecipazione di numerose autorità civili, religiose e militari. Confermata la presenza, tra gli altri, del Governatore della Campania, Stefano Caldoro e dei principali referenti regionali della sanità.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento