alpadesa
  
Flash news:   Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza Controlli e sequestri dei Carabinieri Forestali di Avellino in supermercati di Atripalda e Mercogliano Coppa Italia, vittoria in rimonta con la Cavese. Foto Maltempo, chiusi parchi pubblici e cimitero a Mercogliano Allerta meteo arancione, oggi scuole chiuse a Mercogliano

Addio a Salverino De Vito, ex ministro della Dc

Pubblicato in data: 14/12/2010 alle ore:09:41 • Categoria: CronacaStampa Articolo

de_vito_salverinoScompare all’età di 84 anni, dopo una breve malattia, l’ex ministro democristiano Salverino De Vito. Nativo del comune di Bisaccia, di cui è stato sindaco, è stato senatore per più legislature, ex ministro del Mezzogiorno nel sesto Governo Fanfani dal 1983 al 1987, ex presidente della Commissione Bilancio del Senato, ex sindaco di Bisaccia, è soprattutto l’ideatore della legge 44/86 sull’imprenditoria giovanile. È stato redattore con Vittorini della Legge 219/81 sulla difesa dei beni ambientali e culturali. Non rieletto deputato alle Elezioni politiche italiane del 1994, decise di ritirarsi definitivamente dalla politica attiva. Importante il suo apporto per la ricostruzione del post terremoto che colpi l’Irpinia nel 1980.
Questa mattina i funeri al Duomo di Avellino.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento