sabato 01 ottobre 2022
Flash news:   Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca: ”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto L’Avellino batte il Messina, primi tre punti in campionato World Cleanup Day: successo a Mercogliano perla giornata contro l’inquinamento. Foto Arrestato per stupefacenti 69enne napoletano latitante: era ricoverato in una clinica

Da oggi il via alla tre giorni sulle disfunzioni all’apparato locomotore

Pubblicato in data: 10/12/2010 alle ore:12:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Da oggi e fino a domenica 12 dicembre si terrà presso l’Albergo Heaven e del Benessere di Mercogliano una tre giorni di alto profilo tecnico-scientifico sul tema “Le Sindromi Disfunzionali dell’Apparato Locomotore: Nuovo Inquadramento”. L’evento è organizzato dall’Università Popolare di Avellino con la collaborazione scientifica della KS International Group ed è accreditato presso il Ministero della Sanità; gode dei patrocini di Regione Campania, Università Bicocca di Milano, Federazione Medico Sportiva Italiana, Ordine dei Medici di Avellino.

I lavori tratteranno una serie di tematiche di assoluto rilievo e importanza nella vita quotidiana di ognuno di noi; basti pensare che in Italia le sindromi disfunzionali dell’apparato locomotore sono le malattie croniche più diffuse mentre negli Stati Uniti, dove maggiore è l’attenzione sulla problematica, costituiscono la causa più frequente delle limitazioni lavorative per individui sotto i 45 anni e la terza causa per interventi chirurgici. Si tratterà dell’approccio posturale come chiave di lettura delle sindromi disfunzionali dell’apparato locomotore, delle sindromi posturali nelle diverse età e del rapporto posturologia-discipline sportive.

Numerosi i relatori di grande esperienza che interverranno, tra essi: prof. Giovanni Zatti direttore Scuola di Specializzazione Ortopedia e Traumatologia dell’università Bicocca di Milano, prof. Marco Bigoni dell’università Bicocca, prof. Giuseppe Francavilla dell’università di Palermo, prof. Alfonso De Nicola direttore medico del Calcio Napoli, prof. Michele Marzullo della Federico II di Napoli, dott. Antonio D’Avanzo presidente dell’Ordine dei Medici di Avellino, dott. Giampaolo Palumbo dell’Associazione Medico Sportiva di Avellino, prof. Rocco Fusco direttore del Centro La Salute, dott. Mario Ambrosone dell’Azienda Osp. San Gerardo di Monza.

La patologia disfunzionale dell’apparato locomotore è definita come l’alterata funzione dei componenti del sistema somatico – afferma il prof. Maria Antonietta Fusco responsabile Scientific Factory della KS International Group – e grazie al nostro staff scientifico, in dieci anni, abbiamo dato vita ad una disciplina medica che ha definito un nuovo indirizzo terapeutico valido nelle patologie disfunzionali, ottenendo risultati costanti e controllabili. L’evento di Mercogliano – prosegue Fusco – rappresenta un eccezionale momento di innovazione e formativo, un’opportunità di notevole interesse per i colleghi medici della Campania, cui prenderanno parte anche esperti dalla Spagna e dalla Germania”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento