Flash news:   Mercogliano in ricordo di Pasquale Campanello Congresso Pd, la Commissione provinciale approva l’anagrafe degli iscritti: al via le convenzioni di circolo Trent’anni di memoria e impegno quotidiano alla ricerca della verità per Pasquale Campanello Candelora 2023, i ringraziamenti del sindaco Vittorio D’Alessio. Foto Funicolare di Montevergine, pienone di pellegrini per la Candelora. Foto Montevergine, i Vigili del Fuoco con il Gatto delle Nevi per raggiungere la torre della stazione radio base. Foto Strappo nella Giunta D’Alessio: l’assessore Pasquale Ferraro rimette alcune deleghe Candelora2023, il Comune di Mercogliano si tinge dei colori dell’arcobaleno Incontro sinodale nella sala consiliare di Mercogliano L’Avellino a Potenza nel segno del nuovo attaccante Michele Marconi

Il Pdl esprime solidarietà all’Assessore Gambacorta dopo l’aggressione in Provincia

Pubblicato in data: 4/12/2010 alle ore:19:56 • Categoria: Politica, PdlStampa Articolo

Il Gruppo Consiliare, il Coordinatore cittadino ed il Direttivo del Coordinamento unitamente agli iscritti del Popolo della Libertà di Mercogliano, esprimono la piena solidarietà all’Assessore Provinciale Domenico Gambacorta per il grave atto di aggressione ed intimidazione subito durante le trattative presso il Palazzo del Governo da parte alcuni dipendenti dell’ASA. L’esecrabile gesto di intolleranza e violenza cozza ingiustificatamente contro una persona dalle indiscutibili qualità morali e professionali oltre che contro lo svolgimento di un mandato sempre teso alla risoluzione di problematiche nell’esclusivo interesse della collettività.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento