alpadesa
  
Flash news:   Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza Controlli e sequestri dei Carabinieri Forestali di Avellino in supermercati di Atripalda e Mercogliano Coppa Italia, vittoria in rimonta con la Cavese. Foto Maltempo, chiusi parchi pubblici e cimitero a Mercogliano Allerta meteo arancione, oggi scuole chiuse a Mercogliano

L’Aversa Normanna espugna il Partenio

Pubblicato in data: 13/12/2010 alle ore:22:55 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

avellino calcioAVELLINO (4-4-2): Marruocco, Meola, Puleo, Rinaldi, Balzano (al 46′ Rega), Comini, Licciardi, D’Angelo, Millesi, Panatteri (al 56′ Scandurra), Vicentin.
A disp.: Cascella, Nocerino, Caso, Fanelli, Rega, Viscido, Scandurra.
All.: Marra.
AVERSA NORMANNA (4-3-3): Pettinari; Letizia, Mattera, De Girolamo, De Gol; Petagine (al 89′ Zolfo), Arini, Massimo; Varriale, Ercolano, Grieco, (al 87′ Tovalieri). A disp.: Polise, Carbonaro, Campanella, Palumbo, Pisani, Zolfo, Tovalieri. All.: Ferazzoli.
Arbitro: Domenico Rocca di Vibo Valentia.
Assistenti: Antonio Occhinegro di Roma 2 e Massimiliano Felici di Ciampino.
Marcatori: al 46′ Varriale (AVN), al 61′ D’Angelo (AV), al 85′ rig. Grieco (AVN)
Ammoniti: De Gol (AVN), Rinaldi (AV), Panatteri (AV), Puleo (AV), Zolfo (AN), Massimo (AVN)
Angoli: 10 a 2 per l’Avellino
Recupero: 2′ pt; St 4.
Note: Spettatori 2500 circa. Espulso all’84’ Rinaldi (AV) per doppia ammonizione.

Commento
L’allenatore irpino Salvatore Marra, inserisce Balzano al posto dello squalificato Ricci sulla fascia sinistra in fase difensiva, a centro campo il trainer bianco verde si affida al rientrante D’Angelo. Nell’Aversa Normanna il Mister Ferazzoli conferma la stessa formazione che ha battuto domenica il Matera.
L’Aversa Normanna degli ex Grieco e del Diesse Enzo De Vito, espugnano il Partenio.
La rete della vittoria proprio di Gaetano Grieco su calcio di rigore all’85, fallo di mano di Rinaldi.
L’Avellino può imprecare contro la dea sfortuna che oggi non è stata dalla sua parte, in parecchi episodi, l’ultimo a botta sicura di Comini, il portiere ospite si è superato con l’aiuto della traversa.
Non bisogna abbattersi, bisogna rimboccarsi le maniche ed andare avanti.
Domenica si va a Campobasso dell’irpino Capone e vincere contro i Molisani, per riscattare la sconfitta di oggi, la prima in casa dei lupi.

Cronaca della gara
PrimoTempo

Parte bene l’Aversa al 5′ Ercolano serve Varriale che tira, il tiro termina a lato.
Al 6′ cross dalla destra di Letizia, Varriale lasciato solo in area, tira di prima intenzione, Marrucco blocca a terra.
Al 10′ Aversa ancora pericolosa con Grieco scambio con Ercolano, tiro al volo, Marruocco blocca.
Al 13′ l’Avellino va al tiro, con Millesi. Tiro telefonato per lui.
Al 16′, punizione di Grieco dai venticinque metri, palla al lato.
Al 23′ Petagine per gli ospiti di sinistro al volo Marruocco, para.
Al 31′ tiro di Massimo per l’Aversa, Marruocco respinge con i pugni il tiro del granata.
Al 42′ l’Avellino potrebbe passare in vantaggio con Vicentin.
Bel cross sulla destra pennellato di Meola per la testa di Vicentin, stacco di testa dell’argentino nell’angolo basso e miracolosa parata dell’estremo difensore ospite Pettinari che si allunga e toglie la palla dalla rete respingendola, la sfera torna al biondo giocatore avellinese Vicentin che va alla conclusione, ma il suo tiro viene respinto in pieno volto da De Girolamo. Avellino veramente sfortunato.
Nei minuti di recupero lupi ancora pericolosi e vicini al vantaggio sempre con Vicentin.
Meola va al cross, colpo di testa di Vicentin e Pettinari para. Il primo tempo si chiude con il risultato ad occhiali.

Secondo Tempo
Il tecnico avellinese sostituisce Balzano con Rega ed arretra a terzino come a Trapani Ciccio Millesi.
Nemmeno venti secondi di gioco e l’Aversa Normanna passa in vantaggio con Varriale.
Millesi sbaglia nella fase difensiva s’impossessa della sfera Petagine che se ne va in progressione sulla fascia cross al centro non intervengono né Puleo né Meola, stacco di testa dell’indisturbato Varriale e palla alle spalle dell’incolpevole Maruocco.
Al 54′ Meola se ne va sulla sua fascia e da palla sotto porta per Vicentin, m al’argentino viene anticipato al momento della conclusione da Letizia.
Al 56′ Ci prova Rinaldi di testa, ma il suo un colpo di testa è centrale.
Al 61′ tiro da fuori area dell’Aversa con Arini dai venticinque metri, Marruocco mette in angolo.
Al 62′ L’Avellino pareggia con Angelo D’Angelo.
Comini s’invola sulla fascia sinistra, supera abilmente con un dribbling Letizia, si aggiusta la sfera e mette al centro per Vicentin che non riesce a prendere la sfera, la difesa ospite rinvia, sulla respinta la palla arriva sui piedi di Angelo D’Angelo, fiondata del folletto irpino di sinistro, palla che va ad insaccarsi gonfiando la rete nell’angolino basso della porta difesa da Pettinari.
Ristabilita la parità.
Al 65′ Comini batte un angolo per Vicentin, colpo di testa alto sulla traversa .
Al 67′ l’Aversa ci prova con Palumbo dalla distanza, la palla sul fondo.
Al 68′ ancora Comini dalla bandierina, crossa in area per Scandurra di testa alto sulla traversa.
Al 73′ occasione ghiotta sprecata da Comini. D’Angelo ruba ad un avversario, che di prima intensione serve Scandurra che in diagonale la dà verso Comini, conclusione dell’attaccante da buona posizione manda la palla finisce di un soffio fuori.
Al 79′ l’Aversa pericolosa con Grieco, palla fuori.
All’84’ Aversa in vantaggio su calcio di rigore.
Rinaldi colpisce con un braccio un tiro di Petagine per il direttore di gara non ci sono dubbi e assegna il penalty.
Sul dischetto va l’ex di turno Grieco, che mette la sfera alle spalle di Marruocco.
Al 50′ Miracolo del portiere ospite Pettinari, oggi veramente sugli scudi, toglie dalla porta con l’aiuto della traversa un tiro al volo di Comini.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento