alpadesa
  
sabato 18 gennaio 2020
Flash news:   Traforo del Partenio, nasce oggi il Comitato per il No Bertolo è un nuovo giocatore dell’Us Avellino “Operazione Risorgimento Digitale”, il Comune di Mercogliano scelto per un progetto di educazione nell’utilizzo degli strumenti informatici Raccolta e smaltimento oli e indumenti usati, pubblicati due avvisi sul sito del Comune di Mercogliano La Co.Vi.So.C. sblocca il mercato dell’Avellino Calcio Una fiaccolata per Antonio Dello Russo. Il fratello Giliberto: “chiediamo verità” Messa e fiaccolata in ricordo di Antonio Dello Russo questo pomeriggio a Mercogliano Da domani attivi tre nuovi autovelox sul raccordo Avellino-Salerno Niente mercato ad Avellino, ambulanti in piazza contro l’Amministrazione Festa Chiuse le indagini per l’aggressione all’assessore Giacobbe

Crom, il prof. Antonio Giordano nel Consiglio di Amministrazione della NIAF

Pubblicato in data: 18/3/2011 alle ore:09:59 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Sette prestigiosi Italiani d’America, che si sono distinti nei settori della comunicazione, del business e della medicina sono stati eletti al Consiglio di Amministrazione della National Italian American Foundation’s (NIAF) lo scorso 11 marzo 2011, durante un incontro presso il Golf Wigwam Resort & Spa a Litchfield Park, in Arizona.

I nuovi membri eletti nel “Board of Directors” NIAF sono: Maria Bartiromo, Maria Bartiromo anchorwoman della rete CNBC, Massimo F. d’Amore, CEO di PepsiCo Americas Beverages, l’On. Mike Ferguson, chairman e CEO della Ferguson Strategies LLC ed ex deputato del New Jersey, il Prof. Antonio Giordano (foto), direttore dello Sbarro Institute di Philadelphia, meglio conosciuto come lo scopritore del gene oncosoppressore RB2/p130, presidente del Comitato scientifico del Centro Ricerche Oncologiche di Mercogliano (CROM) e professore di anatomia patologica dell’Università di Siena, Giuliana DePandi Rancic, anchorwoman e caporedattore di E! News; Julian L. Rizzuto, analista dei mercati internazionali per la Conair Corporation, e Joe Uva, presidente e CEO di Univision Communication Inc.

Il Consiglio di Amministrazione NIAF è fiera di nominare dirigenti eccezionali nei loro settori così da rafforzare ulteriormente le competenze del nostro Consiglio“, ha detto il presidente della NIAF Jerry Colangelo.

Antonio Giordano commenta così l’elezione al consiglio NIAF: “Il mio rapporto con la NIAF si è andato consolidando negli anni, tanto che di recente, in occasione della 35.ma edizione dell’annuale convention della Fondazione Italoamericana, ho avuto l’onore e il piacere di organizzare un convegno sulla salute delle donne presso la Jefferson Room dell’Hotel Hilton di Washington, intitolato “Let’s Talk About It: A Spotlight on Women’s Health”, con prestigiosi ospiti internazionalmente riconosciuti. Quest’elezione quindi, non fa che riempirmi di orgoglio e mi dà la possibilità di poter contribuire alla promozione dell’immagine degli Italiani d’America”.

Il Consiglio di Amministrazione NIAF include alcuni tra i dirigenti più in vista negli Stati Uniti, tra cui Linda R. Carlozzi, partner della sede di New York City di Jackson Lewis LLP;. Joseph V. Del Raso, partner di Pepper Hamilton LLP; William C. Freda, vice presidente e partner della sede degli Stati Uniti di Deloitte LLP; Louis J. Freeh, ex direttore dell’FBI; Kenneth G. Langone, co-fondatore di Home Depot e presidente di Invemed Associates LLC, Gerard S. La Rocca , CEO di Barclays Capital Inc. e direttore della filiale di New York della Barclays Bank PLC; Peter Pace, US Marine Corps generale (in pensione), e John F. Scarpa, co-fondatore di American Cellular Network Corporation.

La NIAF è un’organizzazione no-profit e bipartisan, dedicata alla promozione del contributo degli Italo-americani. La Fondazione ha una vasta gamma di programmi capaci di finanziare borse di studio, conferenze e seminari culturali. Il sito: www.niaf.org.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento