alpadesa
  
Flash news:   Schianto tra Porsche e Panda, feriti mamma e due bambini Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Oggi pomeriggio la presentazione di mister Eziolino Capuano Le parole di coach De Gennaro alla vigilia della gara con la Virtus Arechi Salerno Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del Gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano Al via la campagna abbonamenti per la Scandone

Scibelli (Noi Sud):«Il 17 marzo andrò a lavorare»

Pubblicato in data: 13/3/2011 alle ore:10:31 • Categoria: Politica, Noi SudStampa Articolo

«Il 17 marzo festa per il 150° dell’Unità d’Italia mi recherò allo studio come se fosse un giorno qualunque, amo troppo il Sud per festeggiare un’unità che di fatto non c’è, sia in termini di infrastrutture e di servizi essenziali e sia in termini di prospettive occupazionali; il divario col nord del paese è enorme», afferma Michele Scibelli, giovane dirigente di Noi Sud, «questa occasione doveva essere un momento costruttivo e di confronto della politica tutta per individuare soluzioni concrete per rilanciare il meridione d’Italia nell’ottica dell’europeismo e non momento di pura demagogia, il Sud attende risposte. Il Sud è stato terra di conquista, l’unità non ha comportato alcun beneficio ad un Meridione che era già una potenza economica e l’essere italiani non preclude in alcun modo sapere chi eravamo e chi siamo ora; non sono un nostalgico, la mia è una questione di coscienza e credo che il prossimo 17 marzo in molte realtà del Sud sarà un giorno come gli altri anche se ci si sforza di convincersi del contrario».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento