alpadesa
  
Flash news:   Un anno di amministrazione D’Alessio, il sindaco: “Un anno bellissimo, l’obiettivo è riportare Mercogliano ad essere la perla dell’Irpinia” Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo

Totò Vullo:«Dedico la vittoria ai tifosi, ad uno in particolare»

Pubblicato in data: 14/3/2011 alle ore:11:57 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

salvatore vulloIl tecnico biancoverde Totò Vullo, in sala stampa commenta la vittoria contro il Melfi: «Troppa sofferenza la partita poteva essere chiusa nel primo tempo ma in tre minuti ci siamo complicati la vita da soli. Sul due a uno è normale che vai in affanno, i cambi sono saltati anche per l’espulsione di Caso. Alla fine la squadra ha retto discretamente ora dobbiamo approfittare della sosta per lavorare. Abbiamo avuto tante occasioni, però a differenza delle altre volte chenon la vedevamo  la porta , oggi abbiamo colpito tante traverse e pali. L’unico sbaglio è stato il dribbling di Caso dove il Melfi ha tirato una punizione dal limite dell’area. Bruno ha giocato una partita quasi perfetta. Puleo doveva stare più attento, giocando in spazi grandi doveva mantenere palla che non potevamo buttar via. Con De Angelis e Scandurra abbiamo creato azioni di gioco favorevoli. Non ci sono giocatori in difesa più veloci, gli unici due che potevano cambiar passo, e l’hanno fatto bene, sono stati Bruno e Meola. Ho lasciato De Angelis per la rapidità della giocata riuscendo a far salire la squadra, mentre Scandurra ha bisogno di più spazio. Il risultato ci fa ragionare, altrimenti sarebbe stato drammatico. Noi siamo andati in affanno e fortunatamente chi è entrato ha dato veramente una mano in un momento di difficoltà del gruppo. Dobbiamo ringraziare anche coloro che sono fuori a malincuore. Alleno tutti i giorni, alla fine scelgo i giocatori che mi possono dare di più. Faccio le mie scelte, quindi, nel bene mi prendo gli elogi, ma mi assumo anche le responsabilità in caso di errore. Oggi la squadra ha sfoderato un grande carattere nella difficoltà e questo mi lascia ben sperare per il futuro. Faccio fatica a indicare qualcosa di negativo ad eccezione della macchinosità nelle ripartenze, ma questi sono i nostri giocatori e li dobbiamo gestire al meglio consapevoli dei limiti e delle qualità. Dedico questa vittoria ai tifosi che ci hanno sostenuto per tutta la gara. In particolare al tifoso Luigi Imborghino».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento