alpadesa
  
Flash news:   Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Mercogliano si colora di arancione: da oggi partono le iniziative di sensibilizzazione Non mandano la figlia a scuola: genitori denunciati dai Carabinieri di Mercogliano La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino

Uniti per il Giappone, solidarietà dalla de Apotheker in campo domani con la divisa nipponica

Pubblicato in data: 25/3/2011 alle ore:13:29 • Categoria: Sport, CalcioStampa Articolo

Solidarietà è un sostantivo che deriva dalla parola francese solidaire ed ha come suo significato principale quello etico-sociologico.

Sta correntemente – ma impropriamente – ad indicare un atteggiamento di benevolenza e comprensione, ma soprattutto di sforzo attivo e gratuito, atto a venire incontro alle esigenze e ai disagi di qualcuno che ha bisogno di un aiuto.

Solidarietà è un termine che nella società contemporanea, troppo spesso viene dimenticato o svuotato della sua connotazione primaria.

A fronte dei tristi eventi noti a tutti che hanno sconvolto un’intera nazione, quella nipponica, e distrutto migliaia di vite ed intere cittadine, nel nostro piccolo vogliamo, da amanti dello sport, dimostrare la nostra vicinanza alla popolazione giapponese e soprattutto sensibilizzare gli amanti dello sport, e non solo, affinchè non si dimentichi troppo in fretta quanto accaduto, si aiuti un popolo in difficoltà, distrutto da una catastrofe, ben nota a noi irpini, che risponde al nome di terremoto.

Anche praticando calcio in categorie dilettantistiche si può essere vicini a chi in questo momento ha bisogno dell’affetto e dell’abbraccio di tutto il mondo: la de Apotheker, società che milita nel girone i del campionato regionale di seconda categoria, stringe simbolicamente la mano al popolo giapponese indossando per tutte le gare di campionato, a partire da sabato prossimo, una divisa da gioco commemorativa. La divisa, completamente bianca e con un cerchio rosso al centro, simbolo del sole del levante, raffigura la bandiera giapponese, mentre sul dorso compare la scritta Uniti per il Giappone nella duplice versione nippo-italiana. “Al momento il nostro apporto è soltanto simbolico – così la nota della società a firma congiunta di Alberto Colarusso e del Presidente Alessandro Graziano – ma abbiamo intenzione di essere gli apripista affinché tutta l’Irpinia possa dare un contributo di solidarietà al popolo giapponese. Il nostro primo passo è l’autotassazione di squadra e dirigenza per devolvere in beneficenza il ricavato ad enti o associazioni giapponesi dediti alla ricostruzione delle zone colpite dalla catastrofe. Inizieremo una raccolta fondi durante le gare interne fino alla fine del campionato, e siamo disponibili ad essere depositari o corresponsabili di altre raccolte che potranno essere concordate con amministrazioni comunali o enti pubblici e privati della nostra provincia. Siamo uniti per fare del bene a chi in questo momento ha bisogno di aiuto, anche di uno piccolo come il nostro.”

L’appuntamento è quindi per sabato alle ore 15.00 allo stadio “Bosco Giardino” di Prata P.U. per assistere non semplicemente ad una gara di calcio tra la de Apotheker e la capolista Gerardo De Cesare, ma soprattutto alla più importante gara di solidarietà cui il sodalizio giallo-viola darà inizio.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento