domenica 29 gennaio 2023
Flash news:   Cerimonia di nomina dei Cavalieri dell’Ordine Pontificio di San Silvestro Papa al Palazzo Abbaziale di Loreto. Foto Presso l’aula consiliare di Mercogliano premiati i vincitori del concorso “Vetrine e balconi di Natale 2022”. Foto Domani il primo evento del calendario de La Candelora a Montevergine Tutto pronto per la Candelora 2023 a Montevergine: sindaco e abate presentano il programma. Foto Vladimir Luxuria conferma la presenza all’edizione 2023 della Candelora: ecco il programma Candelora 2023, conferenza stampa a Mercogliano di presentazione del programma Atto vandalico all’auto del ds De Vito dopo la sconfitta a Messina: il comunicato dell’Us Avellino Torna la neve in Irpinia: temperature in forte calo Omicidio Bembo, il sindaco di Mercogliano D’Alessio: “il dolore non prenda il sopravvento” L’U.S. Avellino dona le 11 maglie nere alla famiglia e agli amici di Roberto Bembo

Emendamento Salvatore, Scibelli: «Chi ha votato a favore ha tradito l’Irpinia»

Pubblicato in data: 12/4/2011 alle ore:13:17 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

“Chi ha votato a favore dell’emendamento Salvatore ha tradito gli irpini e si assuma la propria responsablità politica e morale” – lo afferma in una nota Michele Scibelli, giovane esponente politico ex dirigente di NoiSud – “tutto immaginavo fuorchè il voto favorevole di alcuni consiglieri irpini all’emendamento che di fatto supera il giusto principio della provincializzazione dei rifiuti; ogni sindaco di ogni comune irpino prenda atto di tale situazione incresciosa e mortificante per la comunità e vagli l’opportunità di adire le vie legali. Sono stanco di veder morire la mia terra, l’Irpinia non può pagare per l’ennessima volta la malagestione di altri e subire passivamente le decisioni di chi non ha a cuore la vivibilità sana del territorio che rappresenta. E’ troppo facile e scontato trincerarsi dietro il principio della solidarietà, pertanto si prenda atto di un fallimento politico, è chiaro che l’Irpinia ha perso e fino a quando la gente non rifletterà sul cambio generazionale dovremo abituarci a questi gravi episodi ma nel frattempo chi tutela noi giovani? Dove è finita la politica che parla alla gente e si fa interprete delle loro esigenze? Dov’è la politica che considera i cittadini come tali? Quello che manca è la concretezza ed oggi urge che la politica proceda in tal senso”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento