alpadesa
  
domenica 17 novembre 2019
Flash news:   Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino

L’Avellino strapazza il Trapani per 4 a 0

Pubblicato in data: 23/4/2011 alle ore:17:47 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

avellino-trapaniAvellino (4-4-2): Cascella, Meola, Puleo (35′ St Nocerino), Caso, Bruno, Millesi, Acoglanis, D’Angelo (30′ St Maisto), Comini (38′ St Ricci), De Angelis, Vicentin. A disp.: Celli, Viscido, Peluso, Scandurra. All. Vullo

Trapani (4-4-2): Castelli, Lo Bue, Colletto, Filippi, Daì, Barracco, Pirrone (20′ St Domicolo), Calabrese, Ficarrotta (13′ St Priola), Gambino (13′ St Madonia), Perrone. A disp.: Dolenti, Cianni, Montallbano, Mastrolilli. All. Boscaglia

Arbitro Di Bello di Brindisi
Assistenti Favia di Bari e Volpe di Venosa
Marcatori: al 37 rig. Vicentin (Av), al 44′ pt D’Angelo (Av), al 6′ St Comini (Av), al 40′ Millesi (Av)
Angoli: 10 a 2 per l’Avellino
Recupero: 2′ pt; 4′ st
Note: Spettatori presenti 4.000 di cui un centinaio siciliani
Ammoniti: Barraco (T), Lo Bue (T), Caso (A), Filippi (T)
Espulso al 36′ Colletto per doppia ammonizione per fallo da ultimo uomo

Cronaca della gara a cura di Ottavio Picardi

L’Avellino sostenuto da oltre quattromila spettatori, rifila un poker e strapazza letteralmente il Trapani ma non si deve cullare sugli allori, perché domenica c’è un’altra importantissima partita contro la Normanna ad Aversa. Lupi attualmente al quarto posto devono necessariamente scalare ancora la china per avere la certezza di poter accedere matematicamente ai play-off. Si poteva aspirare ad altre posizioni, ma piangere sul latte versato sono lacrime perse. Bisogna andare avanti per conquistare la promozione anche attraverso i play-off ed abbandonare una categoria non adatta alla città e a questa tifoseria. Dimenticare Catanzaro, anche se il rammarico c’è e fare terra bruciata per conquistare la serie C1.

Primo Tempo

Partita fondamentale da vincere per l’Avellino quest’oggi allo stadio Partenio-Lombardi e si è vinto con un bel poker contro un buon Trapani quello visto questo pomeriggio e non a caso occupa la seconda posizione in classifica, preceduto solo dal Latina. Ma contro questo Avellino nessuna squadra oggi avrebbe avuto la meglio, sostenuto da un pubblico stupendo, i lupi hanno premuto sull’acceleratore e con impegno volontà hanno portato a casa tre punti importanti.
Mister Vullo rispetto alla gara di domenica scorsa a Lamezia Terme presenta tre novità in formazione, esattamente una per reparto. In difesa gioca Caso al posto di Nocerino, a centrocampo Acoglanis preferito a Maisto ed in attacco Vicentin rileva Scandurra.
Ecco la formazione biancoverde; Cascella tra i pali, Meola, Puleo, Caso, Bruno in difesa, Millesi, Acoglanis, D’Angelo e Comini a centrocampo, in attacco De Angelis e Vicentin. Per la squadra siciliana stessa formazione di domenica scorsa con eccezione di Colletto che prende il posto dello squalificato Pagliarulo.
Questa la formazione ospite: Castelli; Lo Bue, Colletto, Filippi, Daì; Barraco, Pirrone, Calabrese, Ficarrotta, Gambino, Perrone.
L’Avellino ritorna a giocare con la maglia verde e pantaloncini bianchi, il Trapani in tenuta granata. Sono oltre quattromila i tifosi bianco verdi che hanno riempito i gradini del mitico stadio Partenio.
Le due squadre si affrontano a viso aperto senza timori referenziali. E’ proprio la squadra ospite a rendersi pericolosa su calcio d’angolo, il portiere avellinese Cascella ha un difetto nella presa, ma ci pensa Caso a liberare il pericolo.
Al 7′ bel tiro da fuori area per il terzino biancoverde Bruno, Castelli para. Ottima occasione per Comini su errore di un avversario, ma l’esterno irpino non aggancia e l’azione sfuma. Avellino vicino al vantaggio con una punizione magistrale battuta da Ciccio Millesi, tiro a giro ma il portiere trapanese compie un vero miracolo togliendo la palla da set e devia in angolo.
Il Trapani pericoloso al 30′ con Gambino. Barraco se ne va in progressione sulla fascia destra, cross al centro per Gambino che incredibilmente a tu per tu con Cascella, fallisce la ghiotta occasione, mandando alto.
Al 32′ rimessa laterale per i lupi, Vicentin ben appostato in area serve l’accorrente Comini che da posizione favorevole di prima manda di poco al lato.
Al 37′ l’Avellino va in vantaggio. Cross al centro dell’area granata di Acoglanis per Vicentin, l’attaccante irpino viene atterrato da Colletto e per l’arbitro Di Bello di Brindisi è calcio di rigore, ammonizione ed espulsione per Coletto per doppio giallo. Trapani in dieci uomini. Dal dischetto per la battuta del penalty lo stesso Vicentin che trafigge e gonfia la rete dell’uno a zero il portiere trapanese che invano aveva cercato di fare sua la sfera. Per il “puntero” è la decima rete con la maglia biancoverde.
Al 40′ bel colpo di testa di Puleo servito da Meola dalla bandierina palla sul fondo.
Al 44′  l’Avellino raddoppia con D’Angelo. Meola crossa al centro la difesa ospite respinge, dai venticinque metri la palla approda nei pressi del giocatore De Angelis che senza pensarci due volte fa partire un tiro forte e preciso che va ad insaccarsi nell’angolo più lontano della porta difesa da Castelli. Due minuti di recupero e squadre negli spogliatoi Avellino tra gli applausi.

Secondo Tempo

De Angelis su passaggio di Vicentin sfiora per un niente la terza marcatura.
Al 6′ lupi realizzano la terza segnatura con Comini. Lancio di Millesi per De Angelis mette al centro per Comini che a porta vuota gonfia la rete per il tre a zero.
Al 40′ arriva il poker per l’Avellino il goal viene realizzato da Ciccio Millesi. De Angelis di tacco da palla per Acoglanis che smista dove c’è Ciccio Millesi, l’attaccante irpino dal limite fa partire una rasoiata imprendibile per il portiere ospite Castelli. Ci prova nel finale De Angelis pallone di un niente fuori dallo specchio della porta. Dopo quattro minuti di recupero il signor Di Bello fischia la fine della gara e la squadra va a fare festa sotto la Curva Sud ricevendo il meritato applauso. Domenica gara contro l’Aversa Normanna.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento