alpadesa
  
domenica 17 novembre 2019
Flash news:   Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino

Principio d’incendio per Aruba, blackout per migliaia di siti tra i quali MercoglianoNews

Pubblicato in data: 29/4/2011 alle ore:14:05 • Categoria: CronacaStampa Articolo

computer-a-fuocoUn principio d’incendio ha danneggiato una serverfarm di Aruba.it, uno dei principali Internet Service Provider italiani, che si trova alle porte di Arezzo, provocando il blackout di migliaia di siti web in Italia. Tra questi anche MercoglianoNews.it. Si tratta del più importante black-out del web in Italia. Notevoli i disagi ai server internet di aziende e nell’uso della posta certificata. Disagi che non riguarderebbero solo l’Italia, ma anche nella Repubblica Ceca e nella Repubblica Slovacca. L’incendio, forse partito da un gruppo di continuità, è stato spento e secondo la società le macchine server e le sale dati non avrebbero subito danni rilevanti.
La redazione di MercoglianoNews.it si scusa con gli utenti per il disservizio registrato questa mattina.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento