alpadesa
  
Flash news:   Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza

Il gruppo Pdl risponde a Evangelista: “Le nostre parole confermate da dati di fatto”

Pubblicato in data: 4/5/2011 alle ore:16:38 • Categoria: Politica, PdlStampa Articolo

Avrebbe fatto certamente piacere poter pensare che, dopo il 25% del tempo impegnato a conferire targhe, benemerenze e patrocini l’assessore Evangelista, quando finalmente si occupa di cose più serie, sia più attento e concentrato. Perché delle due l’una: o, appunto, è disattento e distratto o, per fini che non possiamo certamente comprendere, tende a stravolgere la realtà. Il nostro modo di fare politica è esclusivamente ispirato dalla chiarezza dei fatti, da circostanziate analisi della produzione amministrativa dell’attuale maggioranza e dal nostro modo di intendere il bene della collettività mercoglianese. Quanto affermato circa il proliferare di incarichi esterni distribuiti su questo e quel settore del nostro ente, ed il riferimento è ad incarichi tecnici, legali e di consulenza in generale, è confermato dall’evidenza dei fatti. Ciò ci preoccupa tanto più perché il Comune non gode di una rosea situazione finanziaria. Tornando, però, ora sulle note tranquillizzanti ma imprecise dell’ass, Evangelista, precisiamo che il gruppo consiliare che rappresentiamo ha, in tempi non sospetti, richiesto di conoscere l’esatto ammontare, nel numero e nell’importo, delle consulenze affidate dal Comune di Mercogliano nel corso dell’intero anno 2009 e nel I° semestre 2010. Non è confutabile in alcun modo, aldilà della sterile retorica, che né il sindaco, né i “solerti assessori” hanno provveduto a fornire alcuna risposta in merito, tanto da costringerci a ricorrere in altre sedi per vedere garantiti i nostri diritti di consiglieri comunali, e dunque, poter informare correttamente la cittadinanza.
E’ ancora il caso di evidenziare che tali elenchi avrebbero dovuto trovare la giusta collocazione sul sito del nostro Ente in ossequio al famoso “Decreto Brunetta”. Per fare un piacere ai nostri amministratori ricordiamo poi i dati che, a questo punto, vorremmo fossero non veri, e gradiremmo stavolta smentite circostanziate. Risulta dagli atti che su 34 delibere prodotte dal 13/04/2010 (delibera n° 89) al 31/12/2010 (delibera n° 320), tutte inerenti la trattazione e l’affidamento di incarichi legali da parte della Giunta di cui l’assessore Evangelista è membro, ben 16 sono state affidate a professionisti esterni all’Amministrazione Comunale. Per tali incarichi, solo a titolo di acconto spese, è stato impegnato l’importo di € 10.200,00 senza neanche avvalersi della possibilità di preconcordare gli onorari. A questo punto è di meridiana evidenza che quanto affermato a mezzo stampa dall’assessore non risulta affatto vero. Difatti anche un lettore poco attento potrà riscontrare che solo 18 incarichi su un totale di 34 verranno patrocinati dai legali del nostro Ente. Pur riconoscendo la operosità e la solerzia dei legali alle dipendenze del Comune ci è d’obbligo rilevare che sovente, praticamente nella metà dei casi, l’ufficio legale in calce alle delibere in oggetto segnala costantemente che “è impossibilitato ad assumere la difesa dell’ente per i molteplici impegni già assunti in altri procedimenti”. Tale affermazione ci preoccupa, ovviamente, anche per il futuro. Le altre qualunquistiche dichiarazioni e confutazioni si sarebbero potute comprendere solo ed eventualmente in tempi di campagna elettorale. Venuta meno tale necessità, l’unico impegno che l’Amministrazione dovrebbe avere è quello di amministrare, e bene, comprendendo che errare è umano ma perseverare è diabolico e soprattutto dannoso. Il riferimento stavolta è alla società in house Mercogliano Servizi srl che, anch’essa con molte ombre, gestisce la piscina comunale e alcuni parcheggi cittadini. La stessa si è dotata di un corposo consiglio di amministrazione nel quale, in passato, si è manifestata anche qualche dimissione eccellente. E’ senza dubbio evidente che al 31/12/2009 la società non produceva i risultati sperati in termini di utili ma, allo stesso tempo, il nostro Ente si faceva carico comunque di adempiere ai debiti che nel corso degli anni erano maturati fino alla data dell’affidamento. Ciò conferma che a fronte degli avvenuti esborsi finanziari ed in mancanza di utili portati nelle casse comunali dalla società partecipata, il costo per la gestione della piscina è restato, almeno per il periodo che abbiamo potuto valutare, sempre a carico della collettività mercoglianese. A questo punto l’interrogativo è d’obbligo: la Mercogliano Servizi srl è veramente il fiore all’occhiello di questa e della passata amministrazione? Non sarebbe stato più utile ed opportuno pensare, come altre esperienze di comuni limitrofi insegnano, di dare in gestione la struttura con tutte le garanzie del caso, determinando le tariffe massime da praticare agli utenti, ed ottenerne così un ricavo, seppur esiguo, ma certo? Ci spetta ancora una volta precisare che solo oggi apprendiamo che il Giro d’Italia ha impiegato risorse pari a € 25.000, mentre è incontrovertibile che negli atti deliberativi si richiedevano agli Enti sovracomunali importi lungamente superiori, pari a circa € 800.000, a cui il nostro Comune avrebbe dovuto obbligatoriamente compartecipare. Relativamente all’aumento della TARSU ancora una volta si dichiarano cose non vere. Vorremmo ricordare all’assessore Evangelista che anche in Consiglio Comunale abbiamo dimostrato che l’aumento richiesto dalla società Irpinia Ambiente è limitato solo ad alcune componenti del costo generale di smaltimento dei rifiuti ed in particolare alla parte di essi conferita agli STIR e alle discariche. Non sono ricomprese in tale aumento, dunque, tutte le altre voci che compongono la tariffa. Pertanto la delibera è illegittima poiché ad essa andava allegato un piano con la previsione economico-finanziaria dal quale risultasse il costo complessivo di gestione del servizio. Gradiremmo, una volta per tutte, che, aldilà delle sterili polemiche, sia fatta chiarezza sulla questione e venga fornito, se esiste, il citato allegato tecnico. Svegliatevi, è il momento delle verità.

Il gruppo consiliare Pdl di Mercogliano

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento