alpadesa
  
Flash news:   Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza

Operazione malafemmina, a Mercogliano i capannoni di stoccaggio di materiale da un milione di euro

Pubblicato in data: 13/5/2011 alle ore:18:10 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Il Personale della Squadra mobile nel tardo pomerggio ha dato esecuzione ad una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari richiesta dal P.M. Dott.ssa Venezia della Procura della Repubblica di Avellino diretta dal Procuratore Capo Dott. Angelo Di Popolo ed emessa dal GIP del Tribunale di Avellino Dr Giovan Francesco Fiore a carico di L. S. classe’62; I. A. classe ’64; V. M. classe ’71; U. A. classe ‘55 e S. G. classe ‘72 in quanto ritenuti responsabili del delitto di cui all’art. 416 c.p. e all’art 640 C.P. per aver costituito in Avellino la società “Futurtrading”, sedente in questa via Dante, attraverso la quale commettevano tra il 2009 e il 2011 una serie indeterminata di truffe in pregiudizio di aziende anche di rilevanza ultranazionale. La predetta misura cautelare scaturisce da indagini svolte da questa squadra mobile e dal Commissariato P.S. di Tivoli e coordinate prima dalla Procura della Repubblica di Tivoli e poi da quella di Avellino. Il provvedimento cautelare veniva notificato per tre di loro presso la casa circondariale di Poggioreale (NA) mentre per altri due presso i propri domicili atteso che si trovano sottoposti già agli arresti domiciliari in virtù di analogo provvedimento emesso dal GIP del Tribunale di Tivoli.
Si profila un nuovo ed interessante ulteriore sviluppo dell’attività investigativa volta a ricostruire le attività illecite in questa provincia; attività che hanno già consentito di individuare in Mercogliano i capannoni di stoccaggio del materiale truffato e recuperare beni per oltre un milione di euro.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento