Flash news:   Partiti i lavori di rifacimento del manto stradale di via Nazionale a Torrette Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca: ”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto L’Avellino batte il Messina, primi tre punti in campionato World Cleanup Day: successo a Mercogliano perla giornata contro l’inquinamento. Foto

Consiglio comunale, Ferraro: “Amministrazione inconcludente. Le priorità che attendono interventi sono due: raccolta differenziata porta a porta e tutela salute nelle scuole”

Pubblicato in data: 29/6/2011 alle ore:22:20 • Categoria: Politica, PdStampa Articolo

Il consiglio comunale odierno ha reso evidente a tutti che Carullo e la sua maggioranza sono in un vicolo cieco dove la fa da padrone la pura e semplice gestione dell’esistente, senza nessuna prospettiva di lungo termine e, soprattutto, manifestando una totale mancanza di iniziativa nella risoluzione dei problemi del nostro territorio. Due sono le questioni, fra le altre, che meritano di essere portate all’attenzione della pubblica opinione.
La prima riguarda la delibera predisposta dalla maggioranza sul tema dei rapporti con Irpinia Ambiente e dell’implementazione del servizio di raccolta differenziata con il metodo del porta a porta. Le argomentazioni portate dai consiglieri di opposizione hanno costretto al ritiro del documento, dopo una sospensione dei lavori chiesta dal sindaco per una verifica di maggioranza. Proporre una delibera che, poi, non si ha la forza ed il coraggio di approvare, è sintomo di debolezza politica ed amministrativa, e soprattutto di uno stato confusionale che attanaglia il sindaco e la sua maggioranza. Le deboli considerazioni dell’assessore Corrado sono state spazzate via ed ora toccherà alla conferenza dei capigruppo cercare di salvaguardare l’onore e l’integrità del consiglio comunale.
La seconda questione, ancora più grave, riguarda la bocciatura della mozione proposta da tutti i consiglieri di opposizione (tranne Mongillo) riguardante la possibilità di predisporre un piano di interventi per la messa in opera del programma di prevenzione e promozione della salute negli ambienti chiusi che interessi tutti gli asili nido e le scuole di competenza del comune di Mercogliano. In modo particolare si chiedeva alla giunta comunale di predisporre un piano di interventi di monitoraggio e prevenzione del rischio che deriva dall’esposizione al radon, un gas radioattivo che si sprigiona soprattutto dal sottosuolo e che aumenta i rischi di tumore al polmone nel momento in cui “viene catturato” dagli edifici. Indagini effettuate il oltre duemila scuole materne ed elementari di sei regioni italiane hanno messo in evidenza che negli edifici costruiti con tecniche prefabbricate dopo gli anni ’60, si riscontrano livelli equivalenti o superiori a quelli delle abitazioni, in quanto generalmente tali edifici scolastici si estendono principalmente al piano terra, che è più vicino alla principale sorgente del radon, che è appunto il terreno sottostante(cfr.”Linee Guida per la tutela e la promozione della salute negli edifici confinati). Il radon rappresenta la seconda causa di mortalità, in Italia, per quanto riguarda i tumori polmonari. Ebbene, nonostante la gran parte dei plessi scolastici di Mercogliano, rientri in questa categoria, la maggioranza si è rifiutata di impegnare la giunta nell’affrontare il problema. Con argomentazioni deboli e superficiali l’assessore alla salute Matarazzo ha scaricato la responsabilità sui livelli istituzionali più alti, rifiutandosi persino di prendere in considerazione l’ipotesi di richiedere all’Arpac (a costo zero) la misurazione dei livelli di radon negli istituti scolastici, così come prevede la delibera di giunta regionale n. 425 del 19 marzo 2005 (la Campania è fra le regioni a più alta concentrazione di radon). L’assessore alla Salute ha dimostrato platealmente di non avere nessun interesse per il benessere dei bambini che frequentano le nostre scuole. Dopo aver rinunciato, segretamente, alle deleghe al Turismo e alla Cultura, sarebbe ora che rimettesse anche quella alla Salute visto il poco impegno prodotto e gli scarsissimi risultati finora ottenuti, a beneficio della collettività.

Di seguito la mozione depositata agli atti del Consiglio Comunale nella seduta dell’8 giugno 2011:

I sottoscritti consiglieri comunali, ai sensi dell’art.13 del Regolamento per il funzionamento del C. C.,

Premesso che

• L’Unione Europea nell’ambito della Strategia per l’ambiente e la salute raccomanda misure volte a migliorare la qualità dell’aria “indoor” nelle zone residenziali, nei luoghi pubblici(soprattutto asili nido e scuole) e sui posti di lavoro, sottolineando l’importanza di proteggere la salute dei bambini;

Letto

• L’ accordo sottoscritto il 27 settembre 2001 fra il Ministro della Salute, Regioni e Province Autonome concernente le “Linee Guida per la tutela e la promozione della salute negli ambienti confinati”, ed il successivo atto di indirizzo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 9 del 13 gennaio 2011;

I Chiedono

Alla giunta comunale di predisporre, entro novanta giorni dall’approvazione della presente mozione, un piano di interventi per la messa in opera del programma di prevenzione indoor che interessi tutti gli asili nido e le scuole di competenza del Comune di Mercogliano.

PASQUALE FERRARO

ANTONIO BUONAIUTO

VITTORIO D’ALESSIO

RANIERI MARINELLI

CARMINE MATARAZZO

ANDREA MONGILLO

NICOLA SAMPIETRO

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento