Flash news:   Al Santuario di Montevergine domani presentazione del libro di Franco Gabrielli “Camminare tra i libri” domenica al Palazzo Abbaziale di Loreto Il Parco del Partenio senza barriere, si presenta la nuova K-Bike Partiti i lavori di rifacimento del manto stradale di via Nazionale a Torrette Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto

Scontro in consiglio comunale, approvato il consuntivo 2010 e l’aumento Irpef. Carullo: “Scelta impopolare ma medicina per la città”. La minoranza accusa: “Mazzata per le famiglie mercoglianesi ma non si tagliano le spese clientelari”. Guarda lo Speciale Video

Pubblicato in data: 8/6/2011 alle ore:20:55 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Scontro in aula questa mattina sull’approvazione del rendiconto della gestione dell’anno finanzaio 2010 e sull’aumento dell’addizionale comunale Irpef. Tredici punti in discussione per una riunione fiume durata oltre 10 ore. Il Consiglio comunale si apre con i saluti del sindaco Carullo e di tutta l’aula al dipendente Giovanni Dello Russo, impiegato dal 1977 all’Utc, per il collocamento a riposo. Saccardo, come il primo cittadino, ha elogiato le doti di correttezza e l’aver svolto con grande zelo e professionalità i propri compiti e mansioni nell’interesse del comune di Mercogliano. Poi il via alle successive discussioni sui punti all’ordine del giorno.

1)Il consiglio comunale – recita l’onorificenza Mercurio D’Oro – concede il riconoscimento”. Un lungo applauso di tutti i dipendenti comunali.

Comunicazione sindaco: Carmine Dello Russo nominato capogruppo di maggioranza di “Mercogliano 2010”. “Sono certo di poter contare su tutto l’appoggio della squadra – ha dichiarato Dello Russo -. Voglio impegnarmi nell’interesse della città. Confido nel dialogo costruttivo con tutti i gruppi in consiglio nel rispetto dei ruoli, per operare nell’interesse della città”. Soddisfazione sulla nomina arrivano anche dalla minoranza con Ferraro (Pd). “Da tempo avevo chiesto una separazioni tra ruolo esecutivo e gruppo visto che il sindaco finora ricopre il ruolo di primo cittadino, capogruppo di maggioranza e presidente del consiglio comunale. E’ un segnale molto positivo per il corretto funzionamento del consiglio comunale. Gli faccio gli auguri di buon lavoro. Da parte nostra la massima disponibilità di collaborazione purché ci sia il rispetto delle regole con la nostra funzione di controllo”.
Per Carmine Matarazzo (Pdl): “E’ un segno di discontinuità visto che abbiamo sempre pensato che i molteplici impegni del sindaco in passato aveva creato non pochi problemi. A lui i migliori auguri di buon lavoro. Ci auguriamo che questo gesto sia un punto di partenza per ulteriore crescita delle istituzioni. Auspichiamo sempre la costituzione delle commissioni consiliari”.
Il capogruppo della minoranza Nicola Sampietro legge poi la lettera di un cittadino sull’inaugurazione della villa di Capocastello che è stata posta sui banchi del consiglio comunale. Lettera giudicata offensiva dalla maggioranza ma Ferraro replica: “Non la trovo offensiva ma solo di delusione visto che ho sempre denunciato anche in passato uno spreco per Capocastello. E poi il presidente del consiglio comunale Carullo aveva dato l’ok al capogruppo Sampietro di poter legger tale lettera”. Ma l’assessore Gesualdo difende il parco: “Un’opera funzionale gradita dalla popolazione. Abbimo dato una risposta ad un bisogno”. Ferraro chiede l’inversione dei punti dell’odg per i punti 10 e 11 ma il sindaco decide di anticipazione il punto 9.
Pasquale Ferraro presenta due mozioni. La prima relativa a una direttiva europea per la qualità dell’area sui luoghi pubblici e la tutela della saluta soprattutto per le situazione nelle scuole cittadine. La seconda mozione riguarda la possibilità di poter attivare misure alternative per chi guida in stato d’ebbrezza per prestare lavori di pubblica utilità per l’ente che ha stipulato una convenzione con il presidente del tribunale.
Poi due interrogazioni: Caf Cai sulla verifica del rispetto della convenzione e Vittorio D’Alessio rigurardo alcune criticità rilevate sulla villa comunale appena inaugurata. Segue Antonio Buonaiuto con un’interrogazione su Musica in Irpinia saltata quest’anno, fiore all’occhiello per la città e sul perché  non sia stato presentato un progetto. Carullo replica: “Sono inesattezze, la rassegna è stata sempre sviluppata dalla Regione e noi abbiamo dato un supporto tecnico. Lo scorso anno si è fatta, anche se a settembre. Andate a controlalre: lo stesso anno in cui l’Ept ha fatto la manifestazione il sindaco non è stato neanche inviato e sulla locandina non c’era neanche il logo del Comune di Mercogliano. Nonostante ciò abbiamo dato un supporto tecnico all’organizzazione della manifestazione. Inoltre tutti gli artisti stanno aspettando i soldi con decreti ingiuntivi. Ma certamente come primo cittadino avevamo dato la disponibilità ma non potevamo anticipare 200mila euro. Un sindaco fa una scelta sui tagli da fare e di dare un supporto oggi alle famiglie povere e a chi ha bisogno e perde il lavoro. Io ho deciso di fare questa scelta. Anche per il Giro d’Italia abbiamo fatto asfaltare le strade da altri enti“.
Approvato l’odg precedente.

9)Riapprovazione del Regolamento per l’istituzione ed il funzionamento della consulta pere i problemi dei cittadini diversamente abili“. Giacomo Dello Russo relaziona e ringrazia per il contributo dei consiglieri Sbrescia e Buonaiuto.
Approvato all’unanimità.

3)Approvazione del rendiconto della gestione dell’anno finanziario 2010

Evangelista: “Nonostante le enorme difficoltà di cassa ed i tagli siamo intervenuti in tutti i settori. Questo documento deve dare informazioni sui servizi di cassa. Si compone di due parti entrate e spese che determinano il risultato dell’amministrazione. Analisi complessiva risultato soddisfacente, fondo di cassa 199.886, ridotto di 25mila euro con un avanzo di 147mila e 933 euro. Il dato positivo costituisce un indice importante delle capacità dell’ente. Altro risultato importante è il rispetto del patto di stabilità: le problematiche sono molteplici e la situazione non è florida. Se ogni volta abbiamo tagli di trasferimenti e dalla Regione che ci porta immondizia e taglia gli ospedali abbiamo ripercussioni sul sociale ci troviamo in una situazione non semplice“. Aumento dell’addizionale comunale Irpef dallo 0,1% al 0,3%, aumento massimo per l’anno 2011 consentito di due decisimi. (il tetto massimo dell’aliquota però è lo 0,8%).

Sampietro: “Non condividiamo la scelta di un tale confronto su argomenti fondamentali per la gestione della cosa pubblica. Ognuno di noi pianifica e programma in relazione ai soldi che incassa, i problemi delle entrate ridotte vanno contrappesati con una gestione più ordinata della spesa. Noi continuiamo ad avere una insopportabile anticipazione di cassa che i mercoglianesi non possono più sopportare. Il comune non può anticipare per altri comuni, perché così facendo i cittadini di Mercogliano pagano gli interessi passivi degli altri. Come ente noto che rispetto al consuntivo dello scorso anno purtroppo non abbiamo ricevuto né chiarimenti né smentite siamo stati costretti a trasmettere gli atti alla Corte dei Conti e al Prefetto, lo faremo anche quest’anno se non abbiamo riscontri. Rispetto allo scorso anno c’è stato un miglioramento grazie alle nostre critiche. La segretaria si sta impegnando per riorganizzare una macchina amministrativa che non era e non è ancora il massimo dell’efficienza. Tornando al bilancio, non è più sopportabile farsi carico degli interessi passivi. Questo ping pong di appostare cifre che servono a mettere a posto i conti deve finire altrimenti corriamo il rischio di redigere strumenti che quadrano ma sono fallaci in previsioni e spese“.

D’Alessio: “Evidenzia due voci di spesa. I trasferimenti in assenza di criteri trasparenti cortocircuito del meccanismo“.
Matarazzo: “In questo rigore dovremmo cercare di essere più oculati ma si opera a macchia di leopardo. Ci ritroviamo ancora più preoccupati per le sorte del nostro ente a distanza di un anno. Rileviamo delle macroscopiche incongruenze .Un avanzo che non risponde alla realtà che destano più di una perplessità come per la procedura di accertamento dei residui attivi e passivi che deve essere svolta non dalla giunta ma dal responsabile del settore. Come per il minor gettito Ici. C’è una incapacità di riscossione del Comune”.

Fabio Evangelista: “Ho la massima fiducia dell’ufficio e ritengo che non ci siano nessuna violazione sui residui. Ci siamo sobbarcati anche l’onore del Piano di zona se deve ricadere anche solo su di noi. Stiamo in attesa . L’incasso dei tributi è un problema serio e addebitabile alle difficoltà del tessuto sociale. Si dovrebbe ragionare su una concessionaria di discussione ma sul piatto della bilancia ci sarebbero aumenti dei costi per gli utenti. Procederemo ad una diminuzione delle spese in tutti i settori“.

Sozio: “come amministrazione stiamo cercando di restringere i campi dove si spendono i soldi“.

Botta e risposta tra sindaco e Matarazzo che accusa il primo sulla gestione della discussione del consiglio comunale. “Il consiglio comunale non si fa con il contraddittorio che non si capisce niente” commenta Carullo.

Voto. Via libera maggioranza, contraria l’opposizione tutta (assente Mongillo).

4)Addizionale comunale Irpef

Evangelista: “In un periodo storico si è chiamati a scelte impopolari in un federalismo fiscale non solidale. Nei prossimi anni vedranno una diminuzione ancora maggiore dei trasferimenti statali che hanno portato le casse comunali in una certa difficoltà e che necessità di un’azione. Tre strade stiamo seguendo: lotta all’evasione, lotta all’inadempimento del sanzionamento ed infine aumento addizionale comunale Irpef. Mercogliano comunque resterà uno dei comuni con l’addizionale più bassa e consentirà all’ente. A volte ci deve essere la responsabilità di assumersi decisioni impopolari come una medicina per guardare con programmazione. Non ci esalta l’aumento delle tasse, ma per la tenuta dei conti. Un sacrificio improrogabile. Solo così riusciremo ad affrontare la crisi dei trasferimenti nei prossimi anni in modo tranquillo e solido potendo adempiere ai nostri obblighi come a pagare gli stipendi. Rispetto ad altri comuni possiamo utilizzare tali leve. Non siamo entusiasti di fare ciò ma siamo chiamati a dare risposte sul territorio. Una strada non piacevole ma l’unica da percorrere in questo momento. Se in futuro ci saranno possibilità di poter tornare indietro su questa scelta, saremo felici di tornare indietro“.

Ferraro: “Purtroppo in questi anni si è avuto un comportamento troppo da cicale e non da formica e ora si scarica sui cittadini una difficoltà non loro su cosa si poteva fare in questi anni e non si è fatto nel combattere gli sprechi. Non c’è stata mai una volontà politica per determinati settori con contributi a pioggia nei settori delle manifestazioni. Un settore grigio. Abbiamo un patrimonio comunale da troppo tempo abbandonato e che invece messo a regime avrebbe potuto evitare questo aumento che ricade sui dipendenti e pensionati. Una mazzata sulle famiglie mercoglianesi anche se solo di trenta euro anni. Non c’è una politica di programmazione di rastrellamento di soldi per mettere delle pezze a falle presenti da tempo. Una giunta deficitaria perciò che scarica il peso delle difficoltà sulle famiglie. Non avete il coraggio di tagliare una spesa clientelare, superficiale e che non è nell’interesse della collettività. Non si tagliano rami secchi“.

Matarazzo: “Propone di valutare la possibilità di esenzione da questo aumento da una fascia di reddito fino a 7mila euro aiutando così chi effettivamente sta in difficoltà. Una fascia di reddito minimo di esenzione“.

Evangelista: “Le spese per le manifestazioni turistiche sono diminuite per il 25% e ci saranno altri anche se il nostro territorio ha una vocazione territoriale turistica. Sono ben consapevole che anche 30 euro sono una difficoltà per una famiglia. Nel conteggio delle entrate e delle spese una quadratura ci deve essere. Ci siamo trovati schiacciati ed obbligati a predisporre la delibera di oggi ed il preventivo che deve essere approvato entro il 30 giugno. Non abbiamo il tempo di valutare l’impatto economico di una possibile esenzione“.

Marinelli: “Perché aumentare così o perché non trovare i 270mila euro altrove? Come opposizione dovrei essere contento che fate scelte impopolari, ma non si potrebbe sfruttare le potenzialità ed i luoghi di culto come il Santuario di Mamma Schiavona per un turismo religioso. Vediamo gli altri comuni più ricchi“.

Carullo: “Ci rendiamo conto che non sono pochi 30 euro all’anno di aumento. Anche un euro. Restiamo il comune con la più bassa addizionale irpef trai comuni superiori a 5mila abitanti. Questa scelta richiede una riflessione. Una situazione di grande crisi economica che sta precipitando. Chiedo scusa alla città per il sacrificio. Dobbiamo incrementare la spesa per il sociale. Abbiamo tagliato su tutti centellinando ogni risorse. Questo aumento fatto vi prego di giudicarlo tra un anno. Abbiamo raschiato tutto quello che si poteva fare“.

Ferraro: “Vorrei sapere quali sono i sacrifici di questa giunta? Vi siete abbassati le indennità visto che chiedete un sacrifico ai cittadini? Avete rinunciato l’auto blu? Se si chiede sacrifici ai cittadini? Ed i trasferimenti”.

Carullo: “Lei continuerà a fare il capogruppo di se stesso. E’ una scelta sofferta“.

Voto ed immediata esecutività: vota maggioranza contrari pdl e pd.

5)Piano delle alienazioni del patrimonio comunale

Corrado: “Disposizioni del governo centrale non strumentalità. Si parte da un presupposto principale: caratteristica del bene immobile, richieste di cittadini, piccole entità inutili“.

Ferraro: “Non è giustificabile che in via San Francesco abbiamo tre appartamenti comunali inutilizzati o come per il centro sportivo o il centro di accoglienza. Questo è un patrimonio comunale che valorizzato e messo a regime avrebbe consentito di non aumentare l’addizionale irpef“.

Voto alienazione: unanime. Tutta l’aula approva.

6) verifica quantità e qualità aree

Gesualdo: “Sono 2500 euro che il comune deve rispetto al valore del terreno e oneri di urbanizzazione. Una procedura già utilizzata in passato“.

Votazione: ok maggioranza e astensione opposizione

7)Approvazione programma collaborazione anno 2011

Dello Russo: “Per quanto riguarda i servizi sociali con un’emergenza sociale c’è necessità di un monitoraggio continuo per un’esatta valutazione dei bisogni dei cittadini. Quindi è necessario rafforzare questa figura per poter intervenire in maniera più efficace possibile. Abbiamo eliminato i contributi a pioggia. E’ necessario perciò avere l’assistente sociale di questa figura“.

Sampietro: “Un punto che contraddice in modo stridente tutto quello detto per la ristrettezza delle casse comunali, aumento iperf e alienazione aree marginali. Si tratta di un incarico ad un assistente sociale che già perché non c’è limite al peggio. Non disdegnate di sprecare i soldi casi per accontentare appetiti elettorali ancora non sopiti. Un’inopportunità che provoca un aggravio per le casse comunali visto che già c’è una figura e ci sarebbe solo una duplicazione del servizio. Invece di accrescere il servizio“.

Ferraro: “C’è la plateale esplicitazione di come vengano utilizzate le risorse comunali. Non capiamo quale sia la funzione se non percepire un’indennità. Vorrei capire con quale strumento sono stati eliminati i contributi a pioggia“.

Voto: maggioranza, contrario minoranza. Carullo commenta “ neanche l’astensione, e voi siete per la legalità?”

8 ) “Nomina commissione Albo giudici popolari;

Eletti i consiglieri della maggioranza Ernesto Primo e Carmine dello Russo“. La minoranza rifiuta le schede per il voto. Eletti Primo Ernesto e Carmine Dello Russo con dieci voti ciascuno.

10) rendicontazione sociale – mozione

Ferraro: “Il cittadino vuole sapere come venga utilizzato il prelievo per eliminare le risorse dall’uso clientelare. Un primo passo del comune di mercogliano di come rapportarsi con l’esterno aderendo alle direttive sulla rendicontazione sociale. Uno strumento per la trasparenza con i cittadini. Ma quest’amministrazione su ciò si chiude a riccio preferendo il rapporto clientelare“.

Giacomo dello Russo: “uno strumento avveneristico e utopistico. Con sacrifici stiamo effettuando un risanamento“.

Carullo: “abbiamo fiducia nell’operato e respingiamo le accuse“.

Voto: respinta dalla maggioranza e voto favorevole solo delle minoranze.

11)Carta etica” mozione del consigliere Ferraro.

Ferraro: “Si avverte l’esigenza di una carta etica che eviti la sopraffazione di attività clientelari nell’amministrazione. Riteniamo opportuno che vengano messi per iscritto certe cose“.

Sozio: “La carta etica non ha impedito comportamento sbagliati“.

Voto: respinta dalla maggioranza e voto favorevole solo delle minoranze.

12) “Assistenza economica famiglie bisognose” mozione del consigliere Buonaiuto.

Proposta di approvare una delibera che possa agevolare l’impiego di coloro che beneficiano di fondi per servizi sociali da utilizzare per la collettività.

Dello Russo: “Intento nobile ma comporterebbe un lavoro subordinato e un rapporto di subordinazione con tutte le conseguenze che comporta non può essere visto che è una forma giuridica che potrebbe portare a vertenze. Tutto quello che si può fare lo facciamo con gli assistenti sociali“.

Sampietro: “chiedo di mettere a verbale le dichiarazioni di Dello Russo le cui gravità lo invito a riflettere: ci sono decine di amministrazioni invece che hanno fatto questo tipo di servizio civico raggiungendo l’obiettivo di minori spese. Anche perché ci sono persone che hanno fatto della disoccupazione un modello di vita. E’ un’occasione per dare dignità all’assistenza“.

Ferraro: “Questo legittima la dignità di una persona che così potrà. Ma un’efficienza nella spesa c’è bisogno e su questo lo condividete tuti: solo che tutti gli strumenti che abbiamo proposto come minoranze li avete respinti finora“.

Carullo: “Le persone che hanno bisogno vado agli uffici competenti e al dirigente dell’area scoiale. Noi paghiamo le utenze (acqua, luce e gas) e a questo ci limitiamo onde evitare il distacco dopo aver effettuato delle verifiche attente. E l’assessore sta intensificando l’azione con l’assessore Dello Russo. Così ci stiamo muovendo“.

Voto: respinta dalla maggioranza e voto favorevole solo delle minoranze.

[flv  image=”https://www.mercoglianonews.it/video/consiglio comunale 8 giugno.jpg”]https://www.mercoglianonews.it/video/Consiglio comunale 8 giugno 2011.flv[/flv]

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento