domenica 02 ottobre 2022
Flash news:   Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca: ”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto L’Avellino batte il Messina, primi tre punti in campionato World Cleanup Day: successo a Mercogliano perla giornata contro l’inquinamento. Foto Arrestato per stupefacenti 69enne napoletano latitante: era ricoverato in una clinica

Villa comunale di Capocastello, D’Alessio (Pdl): “Lavori incompleti, mancano bagni e accessi per disabili”

Pubblicato in data: 8/6/2011 alle ore:20:23 • Categoria: Politica, PdlStampa Articolo

L’interrogazione del consigliere Vittorio D’Alessio (Pdl) durante il consiglio comunale dell’8 giugno.

Sindaco, colleghi consiglieri, il mio intervento prende spunto da alcune riflessioni maturate in merito alla costruzione della nuova villa comunale intitolata a “Don Guido Santoro”, che tutti ricordiamo con grande affetto, inaugurata lo scorso 28 maggio 2011 nel centro storico di Capocastello.
La struttura dovrebbe rappresentare un punto di ritrovo sicuro, agevole da raggiungere, costruito a norma di legge per garantire la sicurezza a tutti i visitatori, soprattutto bambini e anziani. Eppure, anche agli occhi dei meno esperti in materia di lavori pubblici, è evidente che i lavori risultano incompleti rispetto al progetto originario, specialmente in relazione al fatto che essi sono stati realizzati in una zona vincolata. Raccolte anche le perplessità della cittadinanza in merito alle modalità di realizzazione della struttura ed alla evidente mancata conformità alle più moderne normative di costruzione, si chiede di sapere:

a) per quale motivo non sono stati eseguiti i lavori di rivestimento, con pietra naturale locale, del muro di contenimento realizzato a valle dell’opera;
b) per quale motivo non è stata pavimentata la scala di accesso posta a valle della strada comunale per Acqua Fidia con idonea pavimentazione antiscivolo ed antigeliva;
c) per quale motivo non sono stati realizzati all’interno dell’opera aperta al pubblico degli accessi adeguati ai diversamente abili;
d) per quale motivo non sono stati realizzati dei bagni pubblici nell’area di sedime interessata ai lavori, in ottemperanza alle norme igieniche, oltre che alla salvaguardia del bene pubblico;
e) come è stato possibile autorizzare l’apertura della villa comunale visto che la stessa circonda il vecchio fabbricato utilizzato come scuola elementare poi dismesso, atteso che lo stesso fabbricato realizzato verso la metà degli anni sessanta risulta essere non adeguato alle nuove normative antisismiche, per cui rappresenta un pericolo per la pubblica e privata incolumità;
f) Si chiede di sapere, inoltre, se l’intera opera interessata dai lavori abbia ottenuto il certificato di collaudo statico e la certificazione ai sensi della legge 46/90 e successive modificazioni; ovvero, in mancanza delle suddette certificazioni, si chiede di sapere chi abbia autorizzato l’apertura dei giardini pubblici nel centro storico di Capocastello.
Alla luce di tali considerazione, si confida in una risposta concreta ed immediata da parte del Sindaco, in quanto trattandosi di una struttura pubblica, aperta a tutti, il rischio per i cittadini, soprattutto per i bambini, potrebbe essere elevato e dalle conseguenze irreparabili.

Il Consigliere Comunale del gruppo
“Il Popolo della Libertà”
Vittorio D’Alessio

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento