Flash news:   Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca: ”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto L’Avellino batte il Messina, primi tre punti in campionato World Cleanup Day: successo a Mercogliano perla giornata contro l’inquinamento. Foto Arrestato per stupefacenti 69enne napoletano latitante: era ricoverato in una clinica Coppia denunciata a Mercogliano per furto di energia elettrica Un 50enne di Avellino e due 20enni di Mercogliano denunciati per “Furto aggravato in concorso”

Castellarte, anche l’Alto Calore per far conoscere le sorgenti e “Il rito dell’acqua” con visite guidate

Pubblicato in data: 27/7/2011 alle ore:18:19 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Castellarte, il Festival internazionale di Artisti in Strada che si svolgerà dal 29 al 31 luglio a Capocastello, il borgo medievale di Mercogliano, celebra la sua XVIII edizione dedicandola ai “Tempi precari”, quelli che stiamo vivendo e nei quali i giovani faticano a trovare certezze per costruire il futuro. Il buskers festival più importante del centro-sud (con oltre 50.000 presenze l’anno) propone il meglio della musica, dell’arte circense e del teatro di strada. Nel programma di Castellarte, inoltre, anche una nutrita serie di mostre, installazioni, artigianato, enogastronomia ed esperienze legate alla conoscenza del territorio e delle sue peculiarità come “Il rito dell’acqua”, iniziativa promossa dall’Alto Calore S.p.A. “Capocastello ha un vissuto fortissimo legato all’acqua legato alla sua sorgente “Acqua del Pero” – spiega la presidente dell’Associazione Castellarte Maria Pia Di Nardoche un tempo era “il centro del mondo”, un luogo di riti, che ha visto l‟infanzia e la crescita di tante generazioni. I pastori celebravano e celebrano nel “vagno”, la grande vasca d’acqua posta nelle immediate prossimità del Mulino, il rito annuale del lavaggio delle pecore prima della rasatura. Il Mulino poi ricavava la forza motrice dall’acqua per macinare il grano e produrre la farina, “Acqua delle Noci” era la via d‟uscita di fonti e canali”.
Nei diciotto anni di vita del Festival sono state numerose le richieste di visita alla sorgente e di informazioni su quel luogo dal fascino ancestrale, per soddisfare tale esigenza e celebrare una delle risorse fondamentali del territorio irpino è nata l’idea de “Il rito dell’Acqua” grazie alla disponibilità dell’Alto Calore S.p.A. Per mostrarlo e sensibilizzare i visitatori all’esigenza di tutelare e non sprecare la preziosa risorsa idrica, è stato predisposto un percorso di visita guidata che inizia nella grotta di Capocastello e termina con una mostra di tabelloni esplicativi e spettacolari foto, per raccontare tutto il percorso dell’acqua che, dalla sorgente di Acqua del Pero, s’indirizza verso il Mulino e poi a valle fino ad Acqua delle Noci. Per prenotare la visita guidata è necessario chiamare il numero 3460096022 (Sig.ra Angela); il percorso si svolgerà in orario diurno nei giorni che saranno indicati dall’ACS.
L’Alto Calore, inoltre,attraverso il lavoro dell’Ufficio Stampa intende far conoscere quest’affascinante sorgente anche negli altri periodi dell’anno per coinvolgere, ad esempio, le scolaresche; le visite guidate, pertanto, non si limiteranno ai soli tre giorni del Festival ma proseguiranno anche nei mesi successivi.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento