domenica 29 gennaio 2023
Flash news:   Domani il primo evento del calendario de La Candelora a Montevergine Tutto pronto per la Candelora 2023 a Montevergine: sindaco e abate presentano il programma. Foto Vladimir Luxuria conferma la presenza all’edizione 2023 della Candelora: ecco il programma Candelora 2023, conferenza stampa a Mercogliano di presentazione del programma Atto vandalico all’auto del ds De Vito dopo la sconfitta a Messina: il comunicato dell’Us Avellino Torna la neve in Irpinia: temperature in forte calo Omicidio Bembo, il sindaco di Mercogliano D’Alessio: “il dolore non prenda il sopravvento” L’U.S. Avellino dona le 11 maglie nere alla famiglia e agli amici di Roberto Bembo Us Avellino, comunicato sul contenzioso con l’Alto Calore Servizi Allerta meteo: domani scuole, villa comunale e cimitero chiuso a Mercogliano

CM Partenio Vallo Lauro: lavoratori sul tetto in segno di protesta. Guarda il fotoservizio

Pubblicato in data: 28/7/2011 alle ore:17:05 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Forti proteste questa mattina presso la Comunità Montana Partenio Vallo di Lauro, a Pietrastornina. Lavoratori a tempo determinato sono saliti sul tetto in segno di protesta nei confronti della Regione Campania a causa della loro sospensione (Foto Servizio di Mario D’Argenio).
Gli operai fanno sapere che continueranno finché non avranno notizie sullo sblocco del loro contratto.

Fanno anche sapere che sono 4 anni di promesse ma senza nessuna buona notizia di passaggio del contratto a tempo indeterminato. I lavoratori si dicono compatti nel continuare in maniera forte e vivace questa loro protesta. 

I 114 operai a tempo determinato del Vallo Lauro-Baianese sono saliti sul tetto della sede dell’Ente in segno di protesta dopo aver avuto notizia che da domani saranno licenziati.

Finora hanno svolto 51 giornate lavorative (che non sarebbero state ancora retribuite) a fronte delle 102 promesse. La Regione ha detto che non ha soldi e quindi li ha licenziati, mentre l’Ente montano non avendo risorse proprie è impotente.

Situazione molto delicata perché molti dei 114 dipendenti sono unici a percepire stipendio in famiglia. Hanno chiesto l’intervento del Prefetto e degli amministratori locali e regionali per avere risposte e certezze sul loro futuro, altrimenti si dicono pronti a portare avanti il presidio per giorni fin quando non si troverà una soluzione.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento