Flash news:   Al Santuario di Montevergine domani presentazione del libro di Franco Gabrielli “Camminare tra i libri” domenica al Palazzo Abbaziale di Loreto Il Parco del Partenio senza barriere, si presenta la nuova K-Bike Partiti i lavori di rifacimento del manto stradale di via Nazionale a Torrette Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto

La Camera vota il Rendiconto con 308 sì ma Berlusconi non ha più la maggioranza

Pubblicato in data: 8/11/2011 alle ore:16:23 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

silvio-berlusconiSi al Rendiconto di Bilancio dalla Camera dei Deputati (foto). Con 308 voti favorevoli (309 votanti: 308 a favore, un astenuto e nessun voto contrario) arriva il via libera da Montecitorio al documento contabile dello Stato.
Ma la votazione sugella anche la fine della maggioranza targata Pdl-Lega per il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che da 316 (maggioranza assoluta) scende a 308.
Sul rendiconto l’opposizione è rimasta in Aula per garantire il numero legale, ma senza votare. Questa la decisione presa da Pd, Idv e Terzo Polo. In tutto 321 onorevoli che non hanno votato, astenendosi.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento