Flash news:   Al Santuario di Montevergine domani presentazione del libro di Franco Gabrielli “Camminare tra i libri” domenica al Palazzo Abbaziale di Loreto Il Parco del Partenio senza barriere, si presenta la nuova K-Bike Partiti i lavori di rifacimento del manto stradale di via Nazionale a Torrette Domenica torna la Camminata Rosa da Mercogliano ad Avellino. Foto A Mercogliano “Storie Sonore” storytelling culturale dal 1 e 15 ottobre Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Torna in vigore l’ordinanza per gli abbruciamenti dei residui vegetali a Mercogliano Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale a Mercogliano. Foto

Il capogruppo di “Mercogliano 2010” Carmine Dello Russo attacca il Pdl: “Noi sempre dalla parte del popolo”

Pubblicato in data: 2/11/2011 alle ore:09:47 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Ancora una volta, rispecchiando il suo oramai datato e consueto ‘buon costume’, il coordinamento cittadino del Pdl non riesce bene a coordinare pensieri, parole e azioni. Gli esiti del Consiglio Comunale dello scorso 25 ottobre più che conferire ciò che loro ‘inequivocabilmente’ sostengono, ha ancora una volta confermato la loro adeguatezza a rivestire il ruolo di opposizione inconsistente e disinteressata ai problemi comuni che investono questa Città e, più in generale, questa Provincia“. E’ quanto afferma in una nota Carmine Dello Russo (foto), capogruppo di maggioranza di “Mercogliano 2010″ al consiglio comunale di Mercogliano.

“Nella nota che hanno pubblicato, – prosegue Dello Russo – parlano di rimodulazione dell’orario dei Consigli Comunali per un problema, peraltro più che irrisorio, di contenimento di ‘costi della politica’; ma come al solito la loro mano destra dimentica cosa ha fatto pochi mesi prima la sinistra durante la loro ‘sontuosa’ campagna elettorale.

Ancora, riescono anche a enunciare parole di ‘immolazione’ civica, ma voglio ricordare a tutti, che allo scorso Consiglio Comunale, a disertare ‘simbolicamente’ la seduta plenaria sono stati proprio coloro i quali si erano candidati, con tanto di corposi discorsi elettorali di ‘immolazione’ civica e non, ad assurgere a ruolo di Sindaco di questa Città. Allora perché candidarsi a doversi ‘immolare’ quotidianamente per la comunità, quando poi per improrogabili impegni lavorativi non ci si riesce nemmeno ad ‘immolarsi’ per un giorno, al massimo due, al mese? Solo per una questione di ruoli e, quindi, di una diversa ‘apprezzabile’ retribuzione? Bel dovere civico, mi viene da dire! Una diserzione ‘simbolica’ a loro sentir dire, certo. Ma i problemi di cui si doveva discutere non erano certamente ‘simbolici’, ma reali! ‘Drammi’ non ‘degli altri’, così come hanno avuto l’accuratezza e l’acume di definirli nella loro nota, ma problemi di tutti! Problemi ai quali solo un fronte comune di dissenso e di lotta possono cercare di risolvere; affinché questa intera Provincia non venga ancora una volta defraudata di propri Enti essenziali: Nessun consigliere di questo gruppo di maggioranza si ‘auto-flagella’ per poter partecipare alle sedute del Consiglio Comunale: è un dovere civico e morale, ancor prima che un diritto costituzionalmente riconosciuto, a cui tutti siamo chiamati a dover presenziare, al di là degli orari o dei giorni di convocazione. Molto probabilmente, quello della flagellazione, è stata un’azione di cui il coordinamento cittadino del Pdl ha avuto già modo di conoscere e dover praticare: dopo gli ultimi successi elettorali ottenuti, visti i costi sostenuti e i risultati conseguiti, avendo raggiunto il minimo risultato col massimo impegno …di ‘spesa’, si sarà sentito ben in dovere di doversi sottoporre a questo immane atto di fustigazione.

Voglio ricordare, ancora, al coordinamento cittadino del Pdl che la nostra unica aspirazione è stata, è, e sarà quella di stare dalla parte del popolo, sempre e comunque, un’aspirazione reale e concreta, che manifestiamo quotidianamente con le azioni e non con gli ‘inciuci’ di partito; la loro, quella onirica, di voler veder anzitempo terminare il nostro mandato elettorale, che la cittadinanza orgogliosamente ci ha incaricato di espletare, ripeto: la cittadinanza e non i poteri politici!, resterà pur sempre un sogno che potranno ancora coltivare nella loro sede di partito.

Sono certo – conclude Dello Russo – che questo gruppo di maggioranza, fino a quando si ‘immolerà’ per i problemi di tutti, più che dei singoli, finché darà la giusta visibilità e priorità ai problemi reali e imminenti che angosciano il nostro territorio, sarà ben orgogliosa di dover assurgere al ruolo di ‘Masanielli dell’aula consiliare’ e continuare onestamente la sua battaglia contro i poteri forti e insensibili alle difficoltà di una intera Provincia, al giorno d’oggi letteralmente cancellata dall’agenda politica regionale e nazionale”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento