alpadesa
  
sabato 30 maggio 2020
Flash news:   Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo Coronavirus, in Campania niente alcolici da asporto dopo le 22: bar chiusi all’una Coronavirus, sono 87 le vittime registrate nelle ultime 24 ore: Lombardia maglia nera per i contagi Pentecoste, domenica Santa Messa presso la Basilica Cattedrale del Santuario di Montevergine Il Covid Hospital del “Moscati” si svuota: resta solo un paziente positivo ricoverato in Malattie Infettive Tosap, Imu e Tari: il Comune scende in campo per il sostegno ai commercianti. FOTO Coronavirus, nuovo positivo in Irpinia: è di Contrada Coronavirus, calano i morti (+70) e aumentano i guariti (+3.503) ma i contagi restano +593 Screening sierologico ad Ariano: sono 60 i positivi al tampone Spari contro auto di giovani a Mercogliano, oggi in Prefettura Comitato per l’ordine pubblico

25 aprile, solenne cerimonia a Mercogliano con il Comandante del 232° Reggimento

Pubblicato in data: 25/4/2012 alle ore:15:37 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Cerimonia solenne e partecipata in occasione della ricorrenza del 25 aprile a Mercogliano. Alla presenza di Autorità Militari, Civili e Religiose e delle Associazioni locali, si è svolto il corteo che da piazza Municipio ha raggiunto il monumento ai caduti di tutte le guerre, dove è stata deposta una corona di alloro. A seguire il saluto del Presidente della locale Associazione Reduci e Combattenti – sezione di Mercogliano, Sig. Francesco Di Nardo, insignito della Medaglia d’Oro dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Per l’occasione, il Sindaco di Mercogliano Massimiliano Carullo con il Comandante del 232° reggimento trasmissioni colonnello Antonio Calabrese hanno conferito un riconoscimento solenne in favore dell’Associazione Reduci e Combattenti – sezione di Mercogliano e un riconoscimento solenne a tre Cittadini di Mercogliano, che si sono particolarmente distinti e che costituiscono vanto e motivo di esempio per la nostra comunità, ai quali, unitamente al ringraziamento e al plauso della nostra Città, è stata conferita una medaglia al merito del nostro Comune per i servigi resi con senso del dovere ed abnegazione verso la collettività:

Primo Maresciallo “Luogotenente” Dr. Guglielmo Sandullo, Sottufficiale di Corpo, 232° Reggimento Trasmissioni di Avellino, già insignito del riconoscimento di Cavaliere al merito della Repubblica, per la preziosa ed infaticabile opera assicurata con alto senso del dovere e attaccamento alle Istituzioni militari in Italia e all’Estero e per essersi particolarmente distinto con il suo reparto anche in ambito internazionale nel corso di missioni di pace, operando in condizioni di forte pericolo in adempimento del proprio dovere;

Caporale Maggiore Capo Luca De Angelis, Reggimento Trasmissioni, Battaglione “Vulture” di Nocera Inferiore, per essersi particolarmente distinto con il suo reparto anche in ambito internazionale nel corso di missioni di pace, operando in condizioni di forte pericolo in adempimento del proprio dovere, nonché nella qualità di responsabile operativo dell’Associazione di Volontariato Misericordia di Mercogliano e del gruppo di Protezione civile, per aver instancabilmente, con abnegazione e spirito di sacrificio, svolto un ruolo fondamentale durante le diverse emergenze verificatesi nel nostro territorio;

Primo Caporal Maggiore Fanteria Paracadutista Modestino De Vito, 183° reggimento Paracadutisti “Nembo” di Pistoia, per essersi particolarmente distinto con il suo reparto anche in ambito internazionale in territorio ostile e disagiato nel corso di missioni di pace, operando in condizioni di forte pericolo in adempimento del proprio dovere evidenziando coraggio, capacità e spirito di sacrificio.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento