alpadesa
  
sabato 23 novembre 2019
Flash news:   Maturità 2020, si cambia ancora: via le tre buste per l’orale e torna il tema di storia Decoro urbano e animali d’affezione, Graziano (M5S): “Bene la risposta del sindaco alla nostra richiesta di intervento“ Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Mercogliano si colora di arancione: da oggi partono le iniziative di sensibilizzazione Non mandano la figlia a scuola: genitori denunciati dai Carabinieri di Mercogliano La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania

La Sidigas a Siena regge solo un tempo. La capolista vince dilagando 109 a 79. Gli irpini dicono addio ai play off

Pubblicato in data: 19/4/2012 alle ore:20:00 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Come si poteva attendere la Sidigas Avellino perde nettamente a Siena contro la capolista. La gara per gli irpini in terra toscana dura solo un tempo. Poi a dilagare è la forza d’urto dei toscani che vincono in scioltezza arrivando alla fine a tagliare il traguardo con 30 punti di margine. La squadra di Vitucci in questo finale di stagione appare stanca e senza idee anche per le assenze che deve fronteggiare da buona parte della stagione e se poi ci si trova davanti ad una squadra stellare come Siena il tutto è fatto. Le squadre sono scese in campo con i seguenti quintetti. Siena: McCallebb, Andersen, Carraretto, Stonerook, Aradori; Avellino: Green, Gaddefors, Infanti, Golemac, Johnson. Avvio equilibrato con Golemac e McCalebb in evidenza (4 punti a testa). Stonerook prova a rompere gli indugi (7-4), a Green toccherà quella del nuovo pareggio a quota 11. Difficile contenere Siena in attacco, Vitucci prova la difesa a zona e ottiene i primi frutti. Dapprima sul 13 pari (5’), poi i padroni di casa falliscono due conclusioni, obbligate contro la difesa schierata irpina, e consentono alla Sidigas di segnare con Golemac e Johnson, firmando il 13-17. Avellino ne approfitta e con Golemac e Johnson si porta avanti di 4 (13 a 17). Siena reagisce, trova tanti falli, risponde con la “zona”, segna 5 punti con Aradori, 2 con Anderse e chiude il break di 11-0 che ricaccia dietro Spinelli e compagni (24-17). Avellino trova la via del canestro con Johnson ma l’ultima conclusione vincente è di Carraretto in chiusura di periodo. Siena comincia a macinare punti e cerca di prendere il largo; Avellino ha un sussulto con Green dai liberi, un altro con Johnson ma due triple, una di Moss, l’altra di Ress consentono alla Montepaschi di portarsi in un amen sul +14 (37-23), ribaltando completamente la situazione e dando una svolta a una sfida il cui equilibrio è durato troppo poco (24-6 il break rispetto al massimo vantaggio irpino, 13-17). Spinelli, Johnson e Slay provano a ridurre mentre entrambe sbagliano tanto (42-30). Aradori non fa sconti (50-34), Andersen e Zizis replicano ai liberi di Slay e al canestro di Infanti. L’ultimo canestro, prima del riposo, è di Green per un +14 che Siena non dovrebbe avere difficoltà a gestire nella seconda parte del match. Come previsto, Avellino non riesce a contenere la forza d’attacco di Siena che, senza ricorrere agli straordinari, incrementa il vantaggio. Non prima aver subito un tentativo di recupero firmato Green e Gaddefors, con due conclusioni di fila dalla lunga distanza. Carraretto, McCalebb e Andersen riportano la Montepaschi avanti 67-50 mentre la Sidigas si regge sui liberi di Green. Carraretto, Mc Calebb e Andersen dai liberi consentono ai toscani di portarsi sul +23. Vano il doppio tentativo della Sidigas con Johnson e Soloperto (75-54) perché Siena ha in Carraretto il suo top scorer (21 punti al 30’) abile a segnare da 3 punti, a sfruttare una palla persa di Green e a schiacciare per l’80-54 di chiusura periodo.Siena a valanga, Avellino non regge più il ritmo imposto dai padroni di casa e si assiste dunque a un corri e tira che premia soprattutto la Montepaschi, alla fine 29 punti nel periodo, contro i 25 della Sidigas, migliore quarto per gli irpini che subiscono ma riescono a loro volta a trovare la via del canestro per non chiudere con un gap ancora più largo. Alla fine saranno 30 i punti di divario, ma è tra il secondo e il terzo periodo che Siena scava il solco e con un 54-35 nei due parziali centrali mette la vittoria di fatto in cassaforte. Entrambe non brillano oltre l’arco (10/25 i senesi e 9/25 gli ospiti) ma è nell’area colorata che Siena detta legge: 34/47 nel tiro da due con Carraretto (7/7), Aradori (7/8) e McCalebb (6/6) in evidenza. Con questa vittoria Siena torna da sola al comando della regular season distanziando Cantù. Per la Sidigas, invece, la classifica non muta ma gli irpini devono dire addio al sogno play off.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento