alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, si avvicina il contagio zero in Campania: uno solo il positivo oggi. In irpinia nessun contagio Coronavirus, oggi finisce il lockdown in Italia: 71 le vittime registrate nelle ultime 24 ore Piscina Comunale, si riparte. Da oggi il via solo con le prenotazioni telefoniche Coronavirus, su 198 tamponi nessun caso positivo in Irpinia oggi Coronavirus, 399 i guariti in Irpinia e 49 i comuni Covid Free Coronavirus, raddoppiano i casi di contagio (+318) ma scendono i decessi a 55 Lega e Fratelli D’Italia in piazza, Castiglione (FI): “E’ il momento di dare risposte concrete agli italiani” Festa della Repubblica, da questa sera i colori del tricolore illuminano Palazzo di Città Coronavirus, un nuovo caso in Irpinia: è di Casalbore Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi e altre 60 vittime in un giorno

Rischio frane e bandi Fondazione Cariplo, le interrogazioni del consigliere Pasquale Ferraro

Pubblicato in data: 3/4/2012 alle ore:20:58 • Categoria: Politica, PdStampa Articolo

Interrogazione depositata agli atti del Consiglio Comunale nella seduta del 02/04/12.

Il sottoscritto Pasquale Ferraro in qualità di consigliere comunale, vista la dotazione che la Fondazione Cariplo metterà a disposizione nell’anno 2012 in favore degli enti locali e dei soggetti del terzo settore (148 mln di euro); considerato che i 15 bandi sono suddivisi nei seguenti ambiti:

Ambiente (Promozione della sostenibilità ambientale a livello locale)

Arte e Cultura (Promozione della razionalizzazione e del rinnovamento dell’offerta culturale)

Ricerca Scientifica (Piano di azione per aumentare i livelli di eccellenza scientifica dei gruppi attivi nella ricerca medica di base-Valorizzazione della conoscenza attraverso il sostegno di progetti di ricerca su tecnologie emergenti con forti ricadute applicative)

Servizi alla Persona (Garantire e tutelare il diritto all’infanzia-Favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate-Promuovere l’abitare sociale nelle comunità territoriali)
Interroga il Sindaco e l’Assessore alle Politiche Sociali per sapere se questa amministrazione intende avvalersi delle opportunità offerte da queste risorse presentando progetti coerenti con i descritti bandi anche in considerazione della possibilità che i contributi a fondo perduto possono superare il 50% della spesa ammissibile.

Ai sensi del d.lgs. 18/08/2000 n. 267 si attende risposta scritta.

__

Interrogazione depositata agli atti del Consiglio Comunale nella seduta del 02/04/12.

Il sottoscritto Pasquale Ferraro in qualità di consigliere comunale, vista la delibera CIPE del 6 novembre 2009 con la quale venivano stanziati 1 mld di euro per i piani straordinari contro il dissesto idrogeologico;

La delibera CIPE del 20 gennaio 2012 che assegna 679,7 mln di euro, a carico della programmazione regionale del Fondo per lo sviluppo e la coesione e delle risorse del Ministero dell’Ambiente, a favore di interventi condivisi tra Stato e Regioni di contrasto del rischio idrogeologico relativo a frane e versanti nel Mezzogiorno; considerato che la Regione Campania, in data 10 gennaio 2012, ha stipulato un contratto di programma per un importo di euro 204.244.309;

Interroga il Sindaco e gli assessori competenti per sapere se questa amministrazione intende presentare progetti utili alla mitigazione del rischio frane e del rischio idrogeologico, anche alla luce della delibera del Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino Regionale Nord Occidentale della Campania n°532 del 25/07/2011, pubblicata sul B.U.R.C.n.°59 del 12/09/2011, relativa all’ Adozione del Progetto di Piano Stralcio per la tutela del suolo e delle risorse idriche.

Ai sensi del d.lgs. 18/08/2000 n. 267 si attende risposta scritta.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento