alpadesa
  
domenica 31 maggio 2020
Flash news:   Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Firmato il protocollo per la realizzazione del collegamento del Santuario di Montevergine all’impianto di depurazione comprensoriale di Manocalzati Coronavirus, calano i contagi (+416) ma i morti salgono a 111 Mercogliano, il Campo Sportivo vede la luce. L’annuncio del sindaco D’Alessio: “Pronto entro il 15 luglio. Inviterò l’Avellino per il ritiro” Sport Days, parte la XVIV edizione da lunedì a Mercogliano con un nuovo format. FOTO e VIDEO Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo Coronavirus, in Campania niente alcolici da asporto dopo le 22: bar chiusi all’una Coronavirus, sono 87 le vittime registrate nelle ultime 24 ore: Lombardia maglia nera per i contagi Pentecoste, domenica Santa Messa presso la Basilica Cattedrale del Santuario di Montevergine

“Esodo, destinazione ignota”, presentato al Circolo della Stampa la XIX edizione di Castellarte Festival internazionale di Artisti in Strada

Pubblicato in data: 19/7/2012 alle ore:14:42 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Presentato al Circolo della Stampa di Avellino la XIX edizione di Castellarte Festival internazionale di Artisti in StradaEsodo, destinazione ignota“. Il Festival si svolgerà dal 27 al 29 luglio a Capocastello, il borgo medievale di Mercogliano. Soddisfatte Maria Pia Di Nardo, presidente dell’Associazione Castellarte e Anna Di Nardo, direttore artistico Castellarte presenti con Estela Picco, dell’Associazione “Animarte” curatrice del settore artigiani ed espositori e Giovanna Preziosi dell’Ass. Castellarte. Nel corso della conferenza stampa, moderata dalla giornalista Antonella Russoniello, sono stati illustrati il tema, il cast artistico, gli spazi espositivi, le iniziative collaterali tra artisti di strada, musica e teatro e i risultati del sondaggio che i giovani dell’Associazione Castellarte pubblicato sul sito castellarte.it per dare voce ai loro coetanei rispetto al tema dell’esodo a causa del lavoro. Giunto alla XIX edizione, il Festival ripresenta la sua formula di successo che trasforma i vicoletti, le piazzette e gli slarghi di Capocastello in un grande “palcoscenico diffuso” per le esibizioni dei più interessanti e famosi artisti di strada internazionali, nella sede di interessanti mostre e nel luogo di una convivialità all’insegna delle eccellenze del territorio. Da anni Castellarte connota l’edizione in corso con un tema di forte attualità, per vivere la festa in modo costruttivo, come occasione di valutazione critica dei fenomeni e non come puro intrattenimento. “Esodo, destinazione ignota” è il tema di quest’anno che prosegue, idealmente,il discorso iniziato lo scorso anno con “Tempi precari”, per definire uno specifico aspetto della precarietà: la fuga dei cervelli, dei giovani dalle nostre terre. L’Associazione Castellarte intende sempre più realizzare di un modello di Festival che, oltre a sviluppare la sua funzione culturale, agisca per promuovere innovazione e sviluppo, cultura e creatività, democrazia, partecipazione e legalità. “Esodo, destinazione ignota”, quindi, per rilevare la necessità di costruire un nuovo patto sociale tra cultura ed economia, tra formazione e ricerca, tra educazione e produzione. Castellarte non è solo il nome del Festival, ma è il logo che ormai accompagna un’idea per definire l’identità di una comunità aperta e multiforme che spezza i propri confini per mescolarsi nel territorio, realizzando l’obiettivo di essere luogo di confronto critico e di contributi diversi e territorio naturale di tolleranza e di multiculturalità.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento