Flash news:   25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Installato un nuovo sensore meteorologico presso l’Osservatorio di Montevergine. Foto Presentato il nuovo volto della struttura della Fondazione Asilo Infantile Santangelo a Mercogliano. Foto Il nuovo volto dell’Asilo Santangelo di Mercogliano: sabato si presenta il progetto Anteprima nazionale il 28 novembre del film “Il Miracolo di Montevergine” Incidente notturno a Mercogliano: trentenne denunciato per “Guida sotto l’influenza di alcool”. Mercogliano, denunciate una ventenne e una trentenne per “furto aggravato” Nuovo orario di apertura al pubblico degli uffici comunali a Mercogliano per ridurre i consumi di energia e riscaldamento Felice Scandone, il logo acquistato dall’imprenditore atripaldese Marco Trasente Affido e accoglienza dei minori stranieri, convegno a Mercogliano. Foto

‘A Juta a Montevergine, domani è il giorno di Eugenio Bennato

Pubblicato in data: 10/9/2012 alle ore:10:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

E’ il giorno di Eugenio Bennato alla “ ‘ A Juta a Montevergine”. Domani sera (martedì 11 settembre) il noto cantautore italiano terrà, alle ore 22.00 nello spazio antistante il Comune di Ospedaletto, una perfomance in esclusiva. Il fondatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare riserverà la prima, in Campania, del suo nuovo spettacolo “Profondo Sud” che lo vede coprotagonista, insieme allo scrittore Pino Aprile di una esibizione molto interessante, vivace e di stretta attualità, incentrata sul Mezzogiorno. Uno spettacolo artistico che combina le letture di Aprile (tratte dai libri “Terroni”, “Giù al Sud” e “L’altro Sud”) con le canzoni “Brigante se more”, “Questione meridionale” e “La taranta del futuro” nelle quali Bennato ha travasato la propria ricerca storica e musicale sul Meridione d’Italia.

L’attesa esibizione serale sarà preceduta da un intenso programma di iniziative che si terranno durante il quarto giorno della Juta. Si parte la mattina con lo spazio convegnistico. “La tradizione nella cultura popolare” dà il titolo all’incontro previsto alle 11.00 nel cortile comunale di Ospedaletto. La giornata continuerà il pomeriggio (16.00) con il corso di danza tradizionale francese tenuto da Marie Constant. Poi la consueta apertura delle aree espositive ed alle 17.30 il corteo festoso di cavalli, carrettoni e macchine addobbate a festa provenienti dai paesi vesuviani a cui seguirà la premiazione della sfilata in piazza Umberto I con inizio alle 20.30. In serata, di nuovo, l’intero paese sarà avvolto dal suono incantevole dei ritmi popolari di “Ragno La Band” (esibizione itinerante), “Kiepò” (in piazza Umberto I), “O’ Lione” (in piazza Demanio), noto musicista dell’area vesuviana, di Capezzuoli e di Constant (in piazza Torti).

Intanto più che soddisfacenti sono i primi numeri che registrano l’affluenza di visitatori alla Juta: circa 10mila le presenze solo nei primi due giorni della manifestazione. “Questo evento – dichiara Luca Beatrice, presidente del Gal Partenio – è senza dubbio una vetrina importante in ottica turistica”. “Come Gal – continua – proponiamo di creare un tavolo istituzionale permanente per far in modo che i sindaci della nostra area territoriale di competenza possano proporre percorsi di sviluppo sinergici”. “Azioni coordinate – conclude Beatrice – sono funzionali per mettere in piedi un turismo efficace e virtuoso”.

E la Juta non smette di sorprendere. Per la prima volta si è tenuta, domenica 9 settembre ad Ospedaletto, la messa delle 11.00 all’imbocco dell’antico sentiero dei pellegrini. “Un intenso e singolare momento di raccoglimento religioso – spiega Gianni Santaniello, consigliere comunale delegato al Turismo – per i devoti che abbiam voluto portare nello stesso punto, in prossimità della cappella dello Scalzatoio, in cui i pellegrini iniziavano il loro tragitto verso Montervergine”.

L’evento irpino è organizzato dall’Amministrazione comunale di Ospedaletto d’Alpinolo in collaborazione con il Gal Partenio, la Comunità Montana del Partenio, l’Ente Parco del Partenio, il Comune di Avellino, l’Abbazia di Montevergine, l’Apl produzioni (Società Europea dello Spettacolo) ed Impulsi.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento