alpadesa
  
domenica 17 novembre 2019
Flash news:   Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino

La visita al Santuario di Mamma Schiavona del Cardinale Bertone. Foto

Pubblicato in data: 2/9/2012 alle ore:11:53 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

In occasione dell’apertura dell’Anno Mariano presso il Santuario di Montevergine  il Cardinale Tarcisio Bertone, segretario di stato di Sua Santità Benedetto XVI, ha celebrato la solenne funzione religiosa di apertura dell’anno Giubilare Mariano, a cui ha partecipato una folla gremita, autorità civili e militari, tra cui il Sindaco di Avellino, il Presidente della Provincia, il senatore Nicola Mancino, l’onorevole Giuseppe Gargano, i sindaci del Partenio, oltre ai comandanti di Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Carabinieri e Polizia. Dopo la solenne cerimonia, autorità religiose, civili e militari hanno partecipato alla colazione, presso il Ristorante “Il Santuario”, in onore del Cardinale Tarcisio Bertone. La serata si è conclusa con un concerto.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento