alpadesa
  
Flash news:   Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo Funicolare, da domenica prossima riprendono le corse verso il Santuario Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532

Moto, gara sfortunata per Iannuzzo sull’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão

Pubblicato in data: 24/9/2012 alle ore:20:03 • Categoria: Sport, MotoStampa Articolo

Una domenica ed una gara sfortunata per Vittorio Iannuzzo sull’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão. Scattato in griglia dalla tredicesima posizione, dopo una buona partenza il pilota del Power Team by Suriano è stato centrato da un avversario, che ha sbagliato l’ingresso in curva. Iannuzzo è rimasto in sella ed ha proseguito, ma vistosamente dolorante alla schiena per la botta subita, è stato poi costretto a prendere la strada dei box. L’avellinese ha rimediato una contusione alla schiena ed al ginocchio che è stato immobilizzato. Immediati gli esami medici, che fortunatamente non hanno riscontrato traumi per l’alfiere del Power Team by Suriano. Costretto al ritiro, Iannuzzo ha terminato la gara al secondo giro, ma la posizione in classifica non è cambiata. Il pilota campano è sempre nono nella graduatoria generale. Ottavo posto, invece, per il suo compagno di squadra, Alex Baldolini, mentre la gara è stata vinta da Jules Cluzel. “Sono amareggiato – afferma Vittorio Iannuzzo -. Pensavo di poter fare una bella gara. Non mi aspettavo proprio che un pilota esperto come Praia mi centrasse in pieno. Peccato perché avrei potuto conquistare punti importanti per me e per il team. Ho preso una gran botta ma posso tirare un sospiro di sollievo perché non ho niente di rotto. E’ stata una gara sfortunata ma ci può stare. Fortunato nella sfortuna, è il caso di dire poiché non ho perso posizioni in campionato, cercherò di rifarmi nell’ultima gara di campionato tra 15 giorni a Magny Cours”. Di poche parole il suo team manager, Ciro Troncone: ” E’ stato un peccato. Non posso parlare della sua gara visto che è stato colpito al secondo giro. Fortunatamente non si è fratturato nulla. Si riscatterà sicuramente nella prossima gara”.

Risultati Gara:

1. Jules Cluzel (PTR Honda) Honda CBR600RR 36’05.886

2. Kenan Sofuoglu (Kawasaki Lorenzini) Kawasaki ZX-6R 36’06.531

3. Fabien Foret (Kawasaki Intermoto Step) Kawasaki ZX-6R 36’06.855

4. Broc Parkes (Ten Kate Racing Products) Honda CBR600RR 36’06.921

5. Sam Lowes (Bogdanka PTR Honda) Honda CBR600RR 36’09.791

6. Sheridan Morais (Kawasaki Lorenzini) Kawasaki ZX-6R 36’11.822

7. Dan Linfoot (MSD R-N Racing Team India) Kawasaki ZX-6R 36’28.441

8. Alex Baldolini (Power Team by Suriano) Triumph Daytona 675 36’28.481

9. Ronan Quarmby (PTR Honda) Honda CBR600RR 36’29.007

10. Mathew Scholtz (Bogdanka PTR Honda) Honda CBR600RR 36’29.626

11. Massimo Roccoli (Team PATA by Martini) Yamaha YZF R6 36’30.402

12. Vladimir Leonov (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 36’31.495

13. Andrea Antonelli (Bike Service R.T.) Yamaha YZF R6 36’31.503

14. Jed Metcher (Rivamoto Junior Team) Yamaha YZF R6 36’31.805

15. Gabor Talmacsi (PRORACE) Honda CBR600RR 36’33.553

16. Florian Marino (MSD R-N Racing Team India) Kawasaki ZX-6R 36’33.555

17. Miguel Praia (Ten Kate Racing Products) Honda CBR600RR 36’36.132

18. Valentin Debise (SMS Racing) Honda CBR600RR 36’36.470

19. Romain Lanusse (Kawasaki Intermoto Step) Kawasaki ZX-6R 36’36.653

20. Imre Toth (Racing Team Toth) Honda CBR600RR 36’37.979

21. Balazs Nemeth (Racing Team Toth) Honda CBR600RR 36’58.147

22. Martin Jessopp (Riders PTR Honda) Honda CBR600RR 37’19.289

23. Sergey Vlasov (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 37’19.485

24. Danilo Marrancone (KUJA Racing) Honda CBR600RR 37’24.884

25. Axel Maurin (Team GOELEVEN) Kawasaki ZX-6R 36’13.995

RT. Yves Polzer (Team MRC Austria) Yamaha YZF R6 30’26.608

RT. Adrian Pasek (Bogdanka Honda PTR) Honda CBR600RR 27’03.196

RT. Fabio Menghi (VFT Racing) Yamaha YZF R6 24’29.637

RT. Luca Marconi (VFT Racing) Yamaha YZF R6 17’23.258

RT. Dino Lombardi (Team Lorini) Honda CBR600RR 14’59.100

RT. Eduard Blokhin (Rivamoto) Yamaha YZF R6 10’12.472

RT. Vittorio Iannuzzo (Power Team by Suriano) Triumph Daytona 675 1’53.808

RT. Roberto Tamburini (Team Lorini) Honda CBR600RR

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento