alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Chioschi Montevergine, riunione dei commercianti con il sindaco questo pomeriggio. D’Alessio: “Ci impegneremo per trovare tutte le soluzioni possibili” Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Spari contro auto di giovani a Mercogliano, sequestrata la vettura: Polizia a caccia di due sospetti Coronavirus, nuovo caso a Mercogliano: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Pentecoste, il 31 maggio Messa di ringraziamento per l’emergenza Coronavirus a Montevergine: invitati cittadini e famiglie colpiti dal virus Montervergine, riaperto ieri il Museo Abbaziale: intervista al direttore Don Giovanni Maria Gargiulo Funicolare, da domenica prossima riprendono le corse verso il Santuario

Solo un pareggio per l’Avellino all’esordio, non basta il goal Catania, Partenio gelato al novantunesimo

Pubblicato in data: 2/9/2012 alle ore:19:50 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

esultanza-cataniaL’Avellino non riesce a conquistare i tre punti nella gara di esordio contro il Prato allo stadio Partenio-Lombardi davanti a 4000 spettatori. E’ un Avellino cresciuto, ma non ancora al top della condizione. premiazione-mogol2premiazione-mogoltifosiI lupi hanno dei buoni lampi, ma sono molto discontinui e all’ultimo assalto il Prato trova il pareggio. Un peccato, considerando quante occasioni ha sprecato la formazione di Rastelli durante i 90’ di gioco. Bene Catania autore del gol dei lupi, così come Angiulli e Massimo Prestazione positiva anche da parte del giovane Herrera che subentrato nella ripresa ha propiziato il gol del vantaggio dell’Avellino. Da registrare la retroguardia.ingresso-in-campocapitanirastelliCanonico 4-4-2 per i biancoverdi di mister Rastelli, l’allenatore partenopeo si affida a Fumagalli in porta, difesa a quattro con Zappacosta e Pezzella sugli esterni ed il duo Fabbro e Giosa al centro. In mediana sulle corsie esterne l’esperienza di Catania e Millesi, con Massimo e Angiulli in mezzo. A comporre il tandem offensivo Castaldo e De Angelis. Con il Pitone Biancolino pronto a subentrare nella ripresa.squadra Al 6’ Massimo serve Angiulli che allarga per Millesi cross al centro per De Angelis che al volo spara alto. Al 18’ punizione di Napoli dai 20 metri deviata in angolo dalla barriera dei lupi. L’Avellino prova a fare la voce grossa: al 23’ De Angelis di testa per Castaldo che converge verso l’area e calcia a rete: pallone sul fondo. Al 26’ Massimo(tra i migliori in campo) recupera un pallone a centrocampo arriva ai 16 metri e calcia, la difesa salva. Al 27’ lupi vicinissimi al gol: Catania serve Zappacosta di tacco, il terzino cede il pallone all’accorrente Angiulli che fa partire un tiro indirizzato all’angolo, Brunelli sventa il pericolo. Al 42’ cross di Pezzella per la testa di Castaldo, conclusione fuori. E’ questo l’ultimo sussulto della prima frazione di gioco.  azioneazione-2azione-3azione-4Al 4’ ghiotta occasione per i lupi, cross di Zappacosta per l’accorrente Millesi che da due passi al volo mette fuori. Al 6’ punizione di Cavagna, Ghinassi di testa manda il pallone all’incrocio Fumagalli con un gran colpo di reni mette in angolo. Rastelli chiama in panchina Millesi ed inserisce Herrera. Pochi minuti dopo entra Biancolino al posto di De Angelis. Al 27’ il Prato resta in dieci per l’espulsione di Napoli. L’attaccante va anzitempo sotto la doccia per un fallo su Zappacosta. L’Avellino a dice minuti dal termine sostituisce Zappacosta con Panatti. I lupi passano alla difesa a tre. Al 39’ i biancoverdi trovano la rete del vantaggio, punizione di Herrera dal vertice sinistro dell’area Catania si inserisce di testa e deposita in rete con una bella torsione. goal-cataniaesultanza-goal-2Al 42’ ci prova Herrera su punizione Brunelli mette in angolo. Al 46’ indecisione di Giosa e Fabbro, Corvesi si incunea in area e pareggia i conti. L’Avellino spreca una buona occasione, ma si prende gli applausi dei quattromila tifosi accorsi al Partenio-Lombardi. Domenica per i biancoverdi la possibilità di rifarsi a Carrara, una discreta prova dei lupi che vengono puniti in una delle poche occasioni capitate alla formazione toscana.azione-6azione-7curva-sud

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento