alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Oggi pomeriggio la presentazione di mister Eziolino Capuano Le parole di coach De Gennaro alla vigilia della gara con la Virtus Arechi Salerno Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del Gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano Al via la campagna abbonamenti per la Scandone Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano

Approvato tra le polemiche il Rendiconto 2011 che chiude con un avanzo di 300mila euro. Fotoservizio

Pubblicato in data: 30/11/2012 alle ore:09:30 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

Approvato ieri sera tra le polemiche in un lungo Consiglio comunale il consuntivo 2011 e il bilancio di previsione 2012 con i voti favorevoli della maggioranza. A relazionare sugli strumenti contabili l’assessore al ramo Fabio Evangelista: «tra le difficoltà in cui ci siamo mossi abbiamo chiuso regolarmente il rendiconto con un avanzo di circa 300mila euro». Fermamente contrario all’approvazione del rendiconto di gestione 2011 il gruppo «Patto per Mercogliano»: «E’ proprio nel settore economico finanziario che si nota di più l’inefficienza di questa Amministrazione, basta a lavori fermi e a perdita di finanziamenti – risponde il consigliere Matarazzo – . Occorre rinunciare alla solita prassi della vendita dei beni e a della pressione fiscale per far quadrare il deficit di cassa. Il rendiconto chiude in realtà in un notevole disavanzo». Sull’assestamento generale del Bilancio di Previsione Esercizio Finanziario 2012 interviene il capogruppo Pdl Sampietro: «l’entrata ipotizzata da un milione di euro dalla Tarsu mal si concilia con la certezza degli ulteriori impegni di spesa, la somma messa in bilancio è in realtà inferiore al 50% degli stessi accertamenti emessi. Tra l’altro tali entrate dovrebbero essere destinate a spese a carattere non ripetitivo». Ad apertura di discussione il consigliere d’opposizione Ferraro abbandona l’aula e denuncia «la mancata trasparenza da parte dell’amministrazione in quanto il revisore dei conti non è stato sorteggiato ma scelto dalla maggioranza tra i non eletti della propria lista».
Poi la discussione si è accesa sull’adeguamento del Regolamento Imu alla prescrizione del Ministero Economia e Finanza in relazione alle predisposizione per l’incasso dell’imposta, con il consigliere Ferraro contrario all’integrazione in aula della delibera poiché «procedura inaccettabile e contraria al regolamento», il sindaco Carullo procede alla sospensione chiesta dall’opposizione e decide di procedere alla votazione con astensione del gruppo Pdl e voto contrario di Ferraro mentre la modifica viene rinviata. Dibattito anche sull’ultimo punto posto all’ordine del giorno voluto dall’opposizione e riguardante il riordino delle province: «siamo contrari all’accorpamento – concordano da entrambe le parti – è una scelta che non spetta a questo governo ma ai nuovi rappresentanti che saranno eletti». Approvato all’unanimità il documento da inviare per la sottoscrizione a tutti i sindaci e politici irpini, per manifestare profondo dissenso contro la perdita del capoluogo nei confronti del Governo centrale. L’opposizione incalza, ad avvio di seduta, sul collaudo negativo per viale San Modestino con Sampietro che accusa l’assessore Gesualdo: «occorrono 241 mila euro per rifare la pavimentazione ma la cosa più grave è che, come si legge nell’atto di collaudo, i dissesti non consentono la piena agibilità neanche per i pedoni e pertanto il viale si deve chiudere» ma Gesualdo assicura un pronto intervento da parte del Comune. Sul caso dell’apparizione del volto di San Pio sulla parete dell’edificio abbandonato accanto alla Chiesa di San Modestino interviene Marinelli (Pdl): «Abbiamo uno straordinario Santuario a Montevergine, i fedeli  potrebbero venire sempre a Mercogliano e non solo per questa dubbia visione. Che cosa abbiamo fatto come Amministrazione per incentivare il turismo religioso?».
Ad avvio di seduta le interrogazioni presentate dai banchi dell’opposizione: lotta all’evasione e criticità raccolta differenziata le richieste sollevate da Raffaele Ferraro del Pd, stato del pagamento della quota contributiva Ato Calore Irpino per gli anni 2010-2012 per il consigliere D’Alessio del Pdl mentre il consigliere Marinelli ha chiesto delucidazioni circa il rispetto delle normativa comunale riguardo alla zona pubblica dei parcheggi dei due plessi commerciali di via Nazionale e via Nicola Sant’Angelo. Denuncia disservizi di trasporto sociale da parte della Misericordia del Partenio e pubblicazione online di incarichi e compensi degli amministratori della «Mercogliano Servizi», le interrogazioni presentate dal gruppo consiliare «Patto per Mercogliano».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento