alpadesa
  
Flash news:   Maturità 2020, si cambia ancora: via le tre buste per l’orale e torna il tema di storia Decoro urbano e animali d’affezione, Graziano (M5S): “Bene la risposta del sindaco alla nostra richiesta di intervento“ Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Mercogliano si colora di arancione: da oggi partono le iniziative di sensibilizzazione Non mandano la figlia a scuola: genitori denunciati dai Carabinieri di Mercogliano La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania

Si rinnova il tradizionale rito della Candelora, religione e folklore ai piedi di Mamma Schiavona. Guarda il Fotoservizio e lo Speciale Video

Pubblicato in data: 2/2/2013 alle ore:16:50 • Categoria: Attualità, Cultura, Video intervisteStampa Articolo

Migliaia di persone stamattina alla tradizionale festa della Candelora. Si è rinnovato, come ogni due febbraio, anche quest’anno a Montevergine il rito della Candelora.
Davanti al Santuario di Mamma Schiavona sono giunti i fedeli da ogni parte del Sud Italia per rendere omaggio alla Madonna in una festa che da anni unisce religione e folclore. Disagi si sono registrati nelle prime ore della mattina poiché, a causa della Funicolare spenta, fedeli e turisti hanno dovuto raggiungere la meta con pullman o auto proprie. Le forze dell’ordine infatti, a causa dell’intenso traffico, hanno bloccato le auto e consentito il passaggio solo ai pullman-navetta. Al Santuario canti e balli come da antica tradizione hanno riscaldato tutti i presenti. A seguire la Santa Messa. Ogni anno tanti turisti provenienti anche dalle vicine regioni si ritrovano a Montevergine per rendere omaggio a Mamma Schiavona per l’antico rito della Juta dei femminielli e rivendicare l’uguaglianza dei diritti nella fede e nella vita. Presente anche quest’anno Marcello Colasurdo che ha ricordato come “l’origine di questa giornata sia collegata alla simbologia del seme che dà la vita. Ogni anno è bello ritrovarsi qui per cantare e ballare per la Madonna in una festa legata ai riti in onore della dea Cibele. Riti antichissimi che in Età precristiana si celebravano proprio sul monte Partenio“.
Presente anche quest’anno l’associazione I Ken in difesa dei diritti degli omosessuali.

[flv width=”250″ height=”200″ image=”https://www.mercoglianonews.it/video/candelora 2013.jpg”]https://www.mercoglianonews.it/video/candelora 2013.flv[/flv]


Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento