alpadesa
  
Flash news:   Decoro urbano e animali d’affezione, Graziano (M5S): “Bene la risposta del sindaco alla nostra richiesta di intervento“ Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Mercogliano si colora di arancione: da oggi partono le iniziative di sensibilizzazione Non mandano la figlia a scuola: genitori denunciati dai Carabinieri di Mercogliano La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco lungo il viale di San Modestino. Foto Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi

Arresti domiciliari On. Nappi, la difesa: “Fiducia nella Magistratura, presto la vicenda sarà chiarita”

Pubblicato in data: 22/4/2013 alle ore:15:33 • Categoria: CronacaStampa Articolo

nappiL’onorevole Sergio Nappi, fatto oggetto di misure cautelari, attraverso il suo difensore Avv. Annibale Schettino, nell’esprimere fiducia nell’azione appena intrapresa dalla magistratura, nella più ampia attività di indagine sui gruppi consiliari regionali, è sereno nell’attesa del previsto interrogatorio di garanzia sicuro di chiarire la vicenda che lo vuole impegnato, sia consegnando documentazione comprovante la propria trasparenza nell’ambito dell’attività politica svolta, sia intraprendendo eventuali azioni giudiziarie nei confronti di chi lo accusa ingiustamente.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento