alpadesa
  
Flash news:   Domani visita in Irpinia per il Ministro Bonetti e il senatore Matteo Renzi Montevergine, al via il taglio dell’erba lungo la strada provinciale 274 “Stai comm’ o’ beato Giulio”: il 10 agosto a guardare le stelle cadenti a Montevergine con il Parco del Partenio Regionali, Castiglione FdI: De Luca sta distruggendo l’agricoltura Irpina Coronavirus, altri 7 casi positivi e 3 guariti in Campania oggi: in totale sono 5.016 Viabilità, ieri notte al via i lavori di segnaletica stradale orizzontale in via Nazionale Unpli Campania, finisce il commissariamento: è l’irpino Tony Lucido il nuovo presidente. Gli auguri della Proloco Mercogliano Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Lavori Pubblici, messa in sicurezza di griglie, tombini e marciapiedi. Via libera per il finanziamento dal GSE per l’Istituto Comprensivo “G. Dorso”. Il laceno si tinge di rosa per la lotta alla prevenzione. Presente il presidente De Luca: “Investiti 160 milioni di euro per finanziare la ricerca”. Foto

Buona affluenza alla Via Crucis a Montevergine. Guarda le Foto

Pubblicato in data: 1/4/2013 alle ore:19:02 • Categoria: CulturaStampa Articolo

Si è rinnovato sabato pomeriggio il rito della Passione di Gesù Cristo con la Via Crucis per Montevergine. Un evento molto suggestivo ed emotivo. Una lunga processione di fedeli e devoti in preghiera che hanno fatto tappa fino al Santuario di Mamma Schiavona, snodandosi lungo i tornanti del monte Partenio.

Organizzata da Comunione e Liberazione della Campania, rappresenta una tradizione che si rinnova da oltre vent’anni con fedeli che giungono da tutta la regione.

Un appuntamento molto sentito e partecipato che si svolge con le tradizionali “Stazioni” che vedono, oltre ai testi sacri, anche meditazioni di autori contemporanei come Don Luigi Giussani (fondatore di CL ed insigne teologo) e, come quest’anno, Charles Peguy.

Nel corso della Via Crucis sono stati eseguiti brani di canto gregoriano e laude medievali dal Coro polifonico della Fraternità di Napoli composto da oltre 20 elementi che hanno reso magico il tutto insieme al meraviglioso panorama irpino. Nel santuario, infine, si è chiusa la Via Crucis con il ringraziamento da parte della Fraternità per l’ospitalità ai monaci verginiani e il tradizionale Bacio della Croce.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento