alpadesa
  
Flash news:   Tentata truffa ad un’anziana di Mercogliano, indagini in corso dei Carabinieri Sabato su Rai Tre il segreto di Montevergine che salvò la Sacra Sindone Nasce il sito web made in Mercogliano dedicato al mondo del wedding in Campania Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Denunciato titolare di un’impresa edile di Mercogliano ritenuto responsabile di Gestione illecita di rifiuti provenienti da demolizioni e costruzioni Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza

Vertenza Eldo, scongiurata la mobilità: ok dalla Regione per 12 mesi di cassaintegrazione

Pubblicato in data: 19/12/2013 alle ore:07:07 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

eldo1Una boccata d’ossigeno per i dipendenti della Eldo SpA: scongiurata la mobilità, la Regione Campania ha accordato 12 mesi di cassaintegrazione per tutti gli ex dipendenti del megastore dell’elettronica presenti sul territorio campano. La richiesta è stata accolta e ufficializzata dall’ente regionale nella pomeriggio di ieri e consente ai lavoratori di poter accedere al sussidio per l’intero anno prossimo associato alla mobilità volontaria: «Questa modalità ci consentirebbe di poter iniziare una nuova attività lavorativa non pesando sull’azienda che eventualmente ci potrà assumere – spiega Antonio De Nardo rappresentante sindacale dell’Ugl – mi auguro che durante questo periodo possano presentarsi occasioni lavorativamente favorevoli». Al momento, però, nessuna trattativa è in corso per l’acquisizione della licenza di vendita lasciata nelle mani del Comune. L’accordo presentato in Regione lo scorso 12 dicembre e condiviso da azienda e sigle sindacali prevede la proroga del sussidio associato alla mobilità volontaria da parte del lavoratore stesso. La notizia che rincuora i 18 ex dipendenti del megastore di Torrette di Mercogliano chiuso da maggio scorso, arriva all’indomani dell’ultimo tavolo tecnico riunitosi in Prefettura disertato però sia dalla proprietà della struttura che dai rappresentanti della società con sede ad Orta di Atella. E’ così scansato l’imminente inizio della mobilità che sarebbe scattato a partire dal prossimo 1 gennaio. «Finalmente una buona notizia per queste famiglie che ancora per un anno potranno beneficiare del sussidio integrativo – afferma il primo cittadino di Mercogliano Massimiliano Carullo – . Mi dispiace di non aver potuto ancora affrontare la delicata questione in maniera diretta con i proprietari».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento