alpadesa
  
Flash news:   Operazione “Partenio 2.0”, ecco nel comunicato stampa dei Carabinieri i nomi dei 23 arrestati e le intercettazioni shock Scacco al clan “Partenio 2.0”: 23 arresti nell’operazione della D.D.A. della Procura della Repubblica di Napoli contro i clan camorristici Rissa tra immigrati, paura e tensione a Mercogliano Atripalda Volley, visita e benedizione al Santuario di Montevergine. Donata una sciarpa al MAM e alla Pro loco Mercogliano Addio alla blogger, giornalista e insegnante Tina Galante Campo sportivo, Giacomo Dello Russo: “il nostro solo senso di responsabilità. Se il sindaco vuole altri chiarimenti li chieda al suo vice sindaco” Campo Sportivo, il sindaco risponde all’opposizione: “si ergono a protagonisti ma hanno donato a Mercogliano un campo in terra battuta, senza spalti e spogliatoi incompleti” Campo Sportivo, “Noi per Mercogliano” rivendica la paternità: “Finalmente finisce l’odissea. Merito delle procedure corrette dell’amministrazione Carullo” “Cosa ti aspetti?”, domenica al via la stagione dell’oratorio Don Bosco con i social games Campo Sportivo, la nota del gruppo “Noi per Mercogliano”: “La sentenza conferma il lavoro svolto dall’amministrazione Carullo”. Domani conferenza stampa alle 16

Piano regolatore cimiteriale, via libera dal Consiglio comunale

Pubblicato in data: 17/1/2014 alle ore:14:38 • Categoria: ComuneStampa Articolo

Municipio Comune Mercogliano 4Il Comune di Mercogliano, dopo venti anni, si dota di un Piano regolatore cimiteriale.
Grazie alla tenacia del consigliere comunale con delega ai Servizi cimiteriali dr. Ernesto Primo, dell’Ass. ai LL.PP. Ing. Modestino Gesualdo ed alla competenza tecnica dell’ing. Remo Pacilio, responsabile del servizio e redattore del piano, il Consiglio comunale nella seduta di lunedì 13 gennaio 2014 ha approvato il nuovo piano che prevede il seguente ampliamento delle aree cimiteriali:
Un nuovo campo di inumazione di mq 340, comprensivo di area per l’inumazione di persone professati culti diversi da quello cattolico e per la dispersione delle ceneri;
La realizzazione di 1460 loculi da assegnare in concessione,da ricavare in parte negli spazi liberi interni all’area cimiteriale, in parte su una nuova area da espropriare ed in parte in sopraelevazione della cortina esistente;
La realizzazione di 180 cellette ossario, da assegnare in concessione, mediante il riutilizzo degli spazi liberi interni all’area cimiteriale;
La realizzazione di 20 cellette cinerari comuni;
La realizzazione di una sala autoptica da ricavare da un ambiente già esistente;
Il rifacimento di alcuni depositi e bagni pubblici;
La realizzazione di un nuovo tratto di viabilità di accesso alla nuova ampliazione.
Il dr. PRIMO nel presentare il piano alla stampa ha inteso porre in evidenza due questioni fondamentali, la prima i prezzi con cui verranno concessi i loculi e gli ossari, tra i più bassi della provincia di Avellino e la seconda l’encomiabile impegno dell’A.C. che tramite le proprie strutture tecniche e la professionalità del progettista ing. Remo Pacilio, dipendente comunale, ha predisposto lo strumento di programmazione cimiteriale, esecutivo ai sensi di legge avendo già acquisito i pareri di competenza dell’ASL di Avellino e della Soprintendenza ai BAAAS, senza oneri aggiuntivi per l’Ente.
Infine il consigliere ha manifestato soddisfazione per l’obiettivo raggiunto, che consentirà alla popolazione di fruire delle strutture cimiteriali senza il panico che si era creato negli ultimi tempi a causa della carenza di strutture.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. Apprendo, con piacere, che verrà ampliata l’area cimiteriale e che verrà data una più consona sistemazione all’intera struttura. Nell’articolo, però, forse per esigenze di spazio, non viene fatto cenno alla Cappella di S.Giovanni, attualmente inagibile e recintata, a protezione.
    Da una A.C. dinamica e proiettata verso il futuro mi sarei aspettata, anche, la progettazione di un forno crematorio!
    Mi scuso per il disturbo ed invio cordiali saluti. Silvio di Gennaro

Lascia un tuo commento