Flash news:   25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Installato un nuovo sensore meteorologico presso l’Osservatorio di Montevergine. Foto Presentato il nuovo volto della struttura della Fondazione Asilo Infantile Santangelo a Mercogliano. Foto Il nuovo volto dell’Asilo Santangelo di Mercogliano: sabato si presenta il progetto Anteprima nazionale il 28 novembre del film “Il Miracolo di Montevergine” Incidente notturno a Mercogliano: trentenne denunciato per “Guida sotto l’influenza di alcool”. Mercogliano, denunciate una ventenne e una trentenne per “furto aggravato” Nuovo orario di apertura al pubblico degli uffici comunali a Mercogliano per ridurre i consumi di energia e riscaldamento Felice Scandone, il logo acquistato dall’imprenditore atripaldese Marco Trasente Affido e accoglienza dei minori stranieri, convegno a Mercogliano. Foto

Elezioni maggio, Modestino Valente (Direttivo Provinciale Sel): “Chiediamo al Pd unità nel centrosinistra indicando un sindaco del rinnovamento”

Pubblicato in data: 28/2/2014 alle ore:10:06 • Categoria: Politica, Sel - Sinistra Ecologia e LibertàStampa Articolo

Municipio Comune Mercogliano OrologioChi si aspettava di conoscere i motivi della rottura del sodalizio Carullo-Saccardo, durato quasi quindici anni è restato deluso. Le accuse incrociate fra loro sono ridicole. Tralasciando il ruolo delle opposizioni, che in quanto tali hanno esercitato il loro diritto-dovere di sfiducia, sarebbe stato indispensabile capire le motivazioni che hanno indotto i cinque componenti della maggioranza alla dissoluzione del consesso civico. Le dimissioni dell’assessore al Bilancio e quello all’Urbanistica non sono poca cosa, poichè attengono a due capisaldi dell’amministrazione, le finanze comunali e la gestione edilizia. Chi ha assunto funzioni pubbliche ha il dovere di spiegare nel dettaglio i motivi del proprio comportamento. Sarebbe stato giusto che la rottura si fosse consumata alla luce del sole, in un libero dibattito in consiglio comunale, argomentare il proprio dissenso e sostanziarlo con le dimissione. Non averlo fatto è segno di debolezza e di grande opacità. A Mercogliano si è dimenticato il significato alto di “res publica”, si è seppellito il concetto etico di “bene comune”. A questo siamo giunti oggi dopo circa un quindicennio di individualismo civico. Lo scambio di poltrone Saccardo – Carullo è stato una proprietà commutativa: cambiando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia. Mai a Mercogliano l’azione amministrativa era scaduta a livelli così infimi e personalistici. Nonostante ciò vi sono altri che vogliono proseguire su questa strada, sconfessando la propria appartenenza politica. Non basta essere contro Carullo per giustificare una ammucchiata per un’insana alleanza fra destra e sinistra. Al becero civismo di Carullo non è sufficiente opporre un’armata Brancaleone fatta di soggetti che provengono da tre gruppi diversi, che solo per il momento hanno smesso i panni della contrapposizione e del rancore fra loro per unirsi temporaneamente contro Carullo. Occorre contrapporre al sindaco sfiduciato una innovativa idea politica, forte di contenuti e di progettualità. Se alcuni del PD vogliono fare un’alleanza con Forza Italia e gli ex di Carullo imbrogliano se stessi e i mercoglianesi. Noi siamo fermamente contrari a questo rozzo raggiro paesano.Invece chiediamo al PD di contribuire all’unità del centro sinistra indicando, se necessario, un sindaco del rinnovamento. Facciamo appello a quanti si riconoscono nei valori etici, morali e culturali, di quest’area politica di concorrere al radicale rinnovamento della classe dirigente di Mercogliano.

 

Modestino Valente SEL

Direttivo Provinciale

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento