alpadesa
  
Flash news:   Festa della Repubblica, da questa sera i colori del tricolore illuminano Palazzo di Città Coronavirus, un nuovo caso in Irpinia: è di Casalbore Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi e altre 60 vittime in un giorno Sport Days, alle 18 inaugurazione dell’edizione 2020 nel piazzale antistante la Piscina Comunale Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Montevergine, messa di Pentecoste con istituzioni e associazioni. Guariglia: “La pandemia ci ha reso più uniti”. Video e Foto Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Playoff: l’Avellino ci sarà Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Firmato il protocollo per la realizzazione del collegamento del Santuario di Montevergine all’impianto di depurazione comprensoriale di Manocalzati

Emergenza immigrati in provincia di Avellino. De Lieto (LI.SI.PO.): “Abbiamo già dato”

Pubblicato in data: 5/8/2014 alle ore:15:05 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

lisipo_ok1“Ancora profughi in provincia di Avellino. Questa volta proverrebbero da Salerno, circa 70 migranti, che dovrebbero essere accolti, parte a Monteforte ad altra parte e Mercogliano. Accoglienza non facile, visto che altri profughi sono ospitati, dalla primavera, in alberghi della zona ed i proprietari di queste strutture, stanno ancora aspettando che qualcuno paghi. La presenza, in piccoli centri, afflitti, peraltro da tanti problemi sociali e con un tessuto economico estremamente fragile, di un numero considerevole di migranti, in relazione alla realtà dove dovrebbero essere assegnati, a giudizio del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), –  dichiara in una nota il Presidente Nazionale Antonio de Lieto –  è inopportuna ed appare di tutta evidenza che non vi sono le condizioni per ospitare ulteriori profughi, fra cui, con ogni probabilità, donne e bambini, che necessitano, ovviamente, di maggiori attenzioni. Il problema dell’accoglienza è enorme – ha concluso de Lieto – e l’Italia è stata lasciata sola ad affrontare questa emergenza epocale, ma non si possono chiedere a piccoli centri, già in difficoltà, nuovi sacrifici.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento