alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo contagio a Mercogliano su 55 persone positive in Irpinia Mercogliano, “Natale condiviso-dono sospeso” dal 6 dicembre al 6 gennaio. D’Alessio: “Sarà sobrio e diverso dagli altri” “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia tre contagi si registrano a Mercogliano Marciapiede abbattuto a via Nazionale Torrette, i residenti attendono risposte “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino in azione nel Parco Regionale del Monte Partenio Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino

L’Avellino in tre minuti batte il Venezia e passa il turno di Coppa Italia: 2 a 0

Pubblicato in data: 17/8/2014 alle ore:22:20 • Categoria: Avellino calcioStampa Articolo

Avellino - Venezia Coppa ItaliaL’Avellino di Rastelli non tradisce e non sbaglia la prima gara ufficiale. Sono di Arrighini e Schiavon le reti che affondano l’Unione Venezia e portano i lupi al terzo turno di Coppa Italia dove, salvo clamorose sorprese, affronteranno il Bari al San Nicola. Per la prima gara ufficiale dei lupi il Partenio si tinge di biancoverde: sono circa 4000 gli spettatori accorsi al Partenio per sostenere Castaldo e i suoi. Rastelli mette subito in campo il nuovo arrivato Gomis, sulle fasce schiera Bittante a destra e Zito a sinistra, con al centro della difesa Pisacane, Fabbro e Chiosa. A centrocampo Konè, Arini e Schiavon e davanti il tendem Castaldo – Arrighini. Il Venezia si schiera in campo con un 3 – 5 – 2. Ad arbitrare Nasca di Bari, coadiuvato dai guardalinee Calò e Penna di Bisceglie. Partita interpretata molto bene dai lupi che all’inizio appaiono bloccati ma che riescono a chiudere la gara in tre minuti, tra il 32′ e il 35′ del primo tempo. A portare in vantaggio i lupi è il nuovo arrivato Arrighini che è abile a ribattere in rete una traversa di Castaldo. Neanche il tempo di esultare del goal realizzato che l’Avellino raddoppia con un’azione spettacolare che fa stropicciare gli occhi dei tifosi biancoverdi.  Duetto a centrocampo tra Castaldo e Konè con quest’ultimo che lancia Arrighini da solo davanti a Zima, l’attaccante veste i panni di altruista e appoggia a Schiavon che a porta vuota non può sbagliare. Il Partenio esplode di gioia. Però sul finire del tempo è Castaldo che deve uscire per infortunio e al suo posto entra Comi. Nel secondo tempo i lupi controllano la gara e sfiorano più volte il terzo goal che però non arriva. E dopo 4 minuti di recupero  Nasca manda tutti sotto la doccia. Turno superato in scioltezza e i ragazzi di Rastelli si fanno il giro di campo per salutare tutti i tifosi.

 

Avellino-Venezia 2-0

AVELLINO (3-5-2): Gomis; Chiosa, Fabbro, Pisacane; Bittante, Kone (38’st D’Angelo), Arini, Schiavon, Zito (19′ st Visconti); Castaldo (45′ pt Comi) Arrighini. A disp.: Frattali, Bavena, Petricciuolo, Ely, Pozzebon, Regoli, Soumare, Vergara. All.: Rastelli.
VENEZIA (4-3-3): Zima; Sales, Legati, Marino, Giuliatto; Carcuro, Esposito (19’st Zaccagni), Espinal; Bellazzini (46′ st Varano), Magnaghi, Franchini (14’st Greco). A disp.: Fortunato, Cernuto, Panzeri, Meite. All.: Dal Canto.
ARBITRO: Nasca di Bari.
Guardalinee: Calò e Penna di Bisceglie.
Quarto Uomo: Strippoli di Bari.
MARCATORI: 32′ pt Arrighini, 35′ pt Schiavon.
NOTE: Ammoniti: Chiosa (A), Sales (V), Legati (V), Giuliatto (V). Angoli: 10-3 per l’Avellino. Rec.:2′ pt; 4’st.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di MercoglianoNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento